Logo San Marino RTV

Beccari interviene alla 75° Assemblea Generale Onu. Appello al multilateralismo per affrontare le sfide comuni

Per il Segretario agli Esteri fitta agenda di impegni, seppur a distanza, tra Nazioni Unite e Gruppo informale “Uniting for Consensus”

29 set 2020
Il Segretario Luca Beccari
Il Segretario Luca Beccari

La voce di San Marino continua a farsi sentire nei consessi internazionali. Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri interviene alla 75° sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite con un videomessaggio ricco di spunti di riflessione, a partire dal quadro delle sfide comuni legate alla pandemia, in piena corrispondenza con il tema di quest'anno - “Il futuro che vogliamo, le Nazioni Unite di cui abbiamo bisogno: riaffermare il nostro impegno collettivo per il multilateralismo - affrontare la COVID-19 attraverso un’efficace azione multilaterale”. Sottolineata la necessità di un approccio globale congiunto. “Non si tratta solo di una crisi sanitaria – ha detto Luca Beccari - ma anche di una crisi umanitaria e di sicurezza, che ha accentuato i problemi strutturali preesistenti all'interno e tra le nazioni”.

Di qui la risposta favorevole del Titano ai vari piani strategici internazionali per far fronte all'emergenza, non ultima la co-sponsorizzazione della risoluzione sulla solidarietà globale nella lotta al virus. Un richiamo dal Segretario agli Esteri quindi all'importanza di una corretta informazione, a salvaguardia della salute collettiva; sensibilizzazione sui temi della violenza contro le donne e i diritti dell'infanzia; attenzione alla questione ambientale, ricordando all'Assemblea l'impegno di San Marino nell'istituire il 29 settembre come Giornata internazionale contro gli sprechi alimentari. Infine un sentito appello a favore di un più forte multilateralismo: “essenziale – sostiene Beccari - se vogliamo costruire società eque, giuste e pacifiche”.

Di ieri invece la partecipazione all’annuale riunione dei Paesi del Gruppo informale “Uniting for Consensus”, tenutasi quest’anno eccezionalmente in videoconferenza, su invito del Ministro degli Esteri italiano, Di Maio. Espresso sostegno alle posizioni del Gruppo: anche San Marino crede infatti nel “processo di riforma per un Consiglio di Sicurezza più rappresentativo, trasparente e responsabile di fronte all’Assemblea Generale”. I membri del Gruppo hanno, dunque, riaffermato l’esigenza di giungere ad una soluzione consensuale, all’interno delle sessioni dei Negoziati Intergovernativi, che possa così tradursi in “un compromesso giusto ed equilibrato per la maggior parte degli Stati membri ONU”.

Il discorso integrale