Logo San Marino RTV

Bevitori (SSD): in caso di elezioni "ci faremo trovare pronti per evitare restaurazioni"

La maggioranza incontra la Dc. Carattoni, "Siamo quelli che temono di meno il voto ma ci aspettiamo che altri non antepongano interessi di parte". Intanto Rete: "Senso di responsabilità significa capire quando è il momento di dire basta"

di Monica Fabbri
29 ago 2019
La Dc incontra la Maggioranzala giornata politica
la giornata politica

Non è un mistero che, in SSD, ci siano posizioni divergenti. C'è infatti chi crede ancora fortemente nel progetto Adesso.sm e non vede di buon occhio fasi nuove. Ma “ha prevalso la responsabilità – spiega il Segretario - Gli interessi del paese sono stati anteposti a quelli di partito”. Alessandro Bevitori allontana, poi, lo spettro di spaccature interne. La direzione vuole procedere in maniera unitaria. Richiamo arrivato anche da Enrico Carattoni. La partita è sospesa in attesa dell'incontro con la Dc, in corso nella sede di Repubblica Futura. La maggioranza farà la sue proposte nella logica della trattativa. “Importante – dice Carattoni - evitare l'esercizio provvisorio e non compromettere questo bilancio. Ci aspettiamo che gli altri non antepongano interessi di parte”. Anche per il segretario il paese non ha bisogno di elezioni ma di responsabilità. “Nel caso però non fosse possibile – aggiunge - ci faremo trovare pronti per evitare qualsiasi tentativo di restaurazione”. Nessuna paura del voto, “forse siamo quelli che lo temono di meno”, osa Carattoni. Il partito si riaggiornerà dopo aver “visto le carte” della Dc. Intanto Rete canta il 'de prufundis' al Governo: avere senso di responsabilità – dice - significa capire quando è il momento di dire basta. Ora è tempo che si torni alle urne. Le posizioni differenti, espresse dai vari gruppi di questa maggioranza – scrive - rendono incomprensibile come le parti che la compongono possano condividere la prossima legge di bilancio che non promette nulla di buono”.