Logo San Marino RTV

Botta e risposta sulla giustizia, Rf: "Lasciamo che il tribunale lavori"

23 giu 2020

Giornata di botta e risposta sulla giustizia. Poco prima del riferimento in Aula del segretario di Stato Massimo Andrea Ugolini, Repubblica Futura è intervenuta sul tema definendo l'incontro tra l'esponente di Governo e un magistrato come un atto “fortemente irrituale”. Ugolini, per Rf, avrebbe dovuto avvertire il Dirigente del tribunale e tenere l'incontro in una sede istituzionale. Il partito di minoranza, citando una notizia apparsa sulla stampa, fa poi riferimento a un Consiglio giudiziario ordinario svolto ieri in cui non sarebbe stato consentito ai giudici di esprimersi in merito a delle deliberazioni. Una questione “delicata il rapporto tra poteri dello Stato”, sottolinea Rf, che invoca “chiarezza”.

Per la forza politica una riforma dell'ordinamento dovrebbe passare per un tavolo di confronto “serio”. “Questa maggioranza – attacca – nei suoi primi sei mesi è passata alla storia per la volontà di mettersi in rotta di collisione con alcuni magistrati e col Dirigente”. Da Repubblica Futura l'accusa di voler bloccare l'attività del tribunale con i decreti dell'emergenza Covid, magari per dilazionare procedimenti che potrebbero coinvolgere “alcune persone politicamente esposte”. “Abbiamo bisogno – afferma il partito - di giudici che possano lavorare in indipendenza e autonomia”.