Logo San Marino RTV

Caso Scaramella: nuovi particolari dall'Agenzia ANSA

29 nov 2006
Mario Scaramella
Mario Scaramella
Continua a suscitare l’attenzione dei media e sconcerto nel mondo politico, il legame contraddittorio tra Mario Scaramella e la Repubblica di San Marino. Oggi, intanto, il ministro degli esteri italiano Massimo D’Alema, al question time alla Camera, ha affermato che Scaramella non ha mai avuto alcun rapporto organico con i servizi italiani che egli tentò, invece, di contattare almeno due volte. "Due settimane prima della morte – riferisce l’Ansa - Aleksandr Livtinenko confidò ad un amico che ad avvelenarlo era stato l'italiano per conto dell'Fsb, il servizio segreto agli ordini del Cremlino. Lo afferma Yuri Felsh-tinski, che assieme a Litvinenko ha scritto e pubblicato nel 2003 un violento libro-requisitoria contro la Russia post-comunista di Putin. "Mi disse - dichiara Felsh-tinsi - che nel sushi-bar Mario era molto nervoso. Non mangiò nulla e pose fine all'incontro in modo frettoloso". “Livtinenko fu sorpreso che Scaramella fosse venuto fino a Londra per vederlo ma non avesse poi fatto niente per restare un po' di tempo con lui". Questo, è quanto riferisce, l’agenzia Ansa.