Logo San Marino RTV

Commissione Esteri: Accordo Ue con focus sulla libertà di stabilimento delle persone

22 feb 2019
Commissione EsteriCommissione Esteri: Accordo Ue con focus sulla libertà di stabilimento delle persone
Commissione Esteri: Accordo Ue con focus sulla libertà di stabilimento delle persone - Respinta la mozione del Psd che voleva la seduta pubblica. Via libera alla riforma della Consulta de...
In Commissione Esteri lo stato di avanzamento dell'accordo di associazione con l'Unione Europea, con particolare riferimento alla libertà di stabilimento delle persone. Il comma era in seduta segreta.

“E' la stessa Commissione Europea – dichiara il Presidente della Commissione Alessandro Bevitori – a chiederci riservatezza perché il negoziato è in corso. La raccomandazione riguarda anche gli altri due piccoli stati coinvolti”. Respinta, a maggioranza, dunque, la mozione d'ordine del Psd, che puntava alla seduta pubblica. Ascoltati il consulente sul negoziato Ue Roberto Baratta e la Direzione Affari Europei. Il comma in seduta segreta si è concluso con la votazione, a maggioranza, di un ordine del giorno, coperto anch'esso dal segreto.

Esaurito il comma sull'Ue, la commissione ha approvato in sede referente – 10 sì, 0 contrari e due astenuti - il Progetto di Legge di Riforma della Consulta dei Cittadini sammarinesi residenti all'estero. Le riunioni della Consulta vengono ridotte da due a una all'anno, i giorni di riunione saranno estesi a 3 o 4 e si amplia la platea dei partecipanti, da 45 a 55. Relatore unico del Pdl, in Consiglio, per la definitiva approvazione, Fabrizio Francioni di Ssd.
C'è stato anche il riferimento trimestrale del Segretario di Stato Renzi sulle residenze elettive. Due quelle richieste, e concesse, da settembre 2018 a gennaio 2019: una per investimento finanziario, l'altra per ricongiungimento famigliare. Rinviato, su richiesta delle opposizioni, il voto dei due ordini del giorno presentati ieri in comma comunicazioni, su “questione targhe” e “residenze elettive”.

In mattinata, prima della seduta segreta, la Commissione aveva dato il via libera allo stabilimento delle relazioni diplomatiche con la Repubblica Togolese, la Giamaica e lo Stato Indipendente di Samoa.

l.s.