Commissione Giustizia: scintille - secondo indiscrezioni - su audizione Guzzetta

Riunita, ieri, la Commissione Giustizia. E non sarebbero mancati contrasti.

13 apr 2019
Commissione Giustizia

“Una seduta molto lunga ed approfondita - si limita a dire, oggi, la Presidente dell'Organismo Mimma Zavoli – che sarà aggiornata a breve, in concomitanza con i lavori del Consiglio Giudiziario Plenario convocato per la prossima settimana”. Per il resto nessuna conferma o smentita, sui contenuti della riunione. Secondo indiscrezioni, tuttavia, non sarebbero mancate scintille, tra i commissari, sull'audizione del Dirigente del Tribunale. Che effettivamente si sarebbe tenuta, nonostante una mozione contraria avanzata dai membri di minoranza. Questi ultimi, infatti, avrebbero ritenuto necessario attendere l'esito del ricorso di legittimità costituzionale, presentato qualche giorno fa, contro la legge qualificata che attribuisce al Dirigente del Tribunale i poteri del Magistrato Dirigente. La mozione sarebbe stata bocciata, e Giovanni Guzzetta, in particolare, avrebbe parlato della redistribuzione dei carichi di lavoro fra i magistrati. Sostanziale unità di vedute, invece, a quanto pare, su un altro punto all'ordine del giorno, relativo ai verbali. Una volta approvati, fino ad oggi, era prevista la contestuale cancellazione delle registrazioni audio dei lavori. La novità consisterebbe nella possibilità, attribuita ai Commissari, di recarsi in Segreteria Istituzionale – dove le registrazioni sarebbero conservate, per un arco temporale limitato, dopo la seduta – per verificare l'effettiva corrispondenza, di queste, ai contenuti del verbale, che sarebbe poi approvato con l'ok di tutti nella riunione successiva della Commissione. A sollecitare la richiesta di modifica sarebbe stata la recente pubblicazione di verbali – teoricamente riservati, e relativi all'ormai nota seduta del 30 ottobre 2017 -, da parte di una testata sammarinese.