Logo San Marino RTV

Commissioni: Presidenti di maggioranza, vice di opposizione

Quella Finanze si prepara all'incontro con il Fondo Monetario

di Monica Fabbri
17 gen 2020

Insediate le quattro Commissioni Consiliari con la nomina dei relativi presidenti – assegnati alle forze di maggioranza - mentre i ruoli di vice sono ricoperti dall'opposizione.

Questi i nomi: per la Commissione Affari Costituzionali ed Istituzionali Pasquale Valentini della Dc è Presidente mentre Guerrino Zanotti di Libera è il suo vice; Gli Affari Esteri vanno a Paolo Rondelli di Rete affiancato da Nicola Renzi di Repubblica Futura; a Denise Bronzetti di Noi per la Repubblica è stata affidata la Presidenza della Commissione Finanze mentre a Eva Guidi di Libera la vicepresidenza; Oscar Mina del Pdcs è invece Presidente della Commissione Igiene e Sanità mentre Vladimiro Selva di Libera è il suo vice. Insediata per ultima la Commissione per gli Affari di Giustizia: il presidente è, all'unanimità, Matteo Zeppa di Rete.

Rimane il rammarico di Libera ed RF per una scelta – definita legittima ma incoerente rispetto a passate posizioni – di escludere le forze di minoranza dalla presidenza, considerando che nella passata legislatura erano state assegnate all'opposizione sia la Commissione Giustizia che l'Antimafia. Rete – ricordano dall'opposizione - le aveva addirittura chieste tutte. Questione già dibattuta in Consiglio e che acuisce le distanze.

Intanto i Presidenti neo eletti già guardano agli arretrati e a mettere in agenda i progetti di legge nel cassetto. Vuol essere subito operativa la Commissione Finanze che il 30 – dice Denise Bronzetti - incontrerà il Fondo Monetario. Per arrivare pronti all'appuntamento è stata convocata una seduta preparatoria giovedì prossimo. Gli esperti di Washington, prima di confrontarsi con l'organismo, hanno richiesto un incontro separato sia con la maggioranza che con l'opposizione. Per opinioni su principali sfide politiche, risanamento del settore bancario, ultimo bilancio di previsione, riforme a medio termine, prospettive macroeconomiche e stato della crescita.