Logo San Marino RTV

Commissioni riunite contro il terrorismo

13 nov 2003
Commissioni riunite contro il terrorismo
Un passo importante nel contrasto del terrorismo e del riciclaggio di denaro. La Repubblica di San Marino porta il suo contributo alla lotta internazionale aperta contro le organizzazioni terroristiche e i sistemi di finanziamento occulti, che passano attraverso il riciclaggio di denaro di provenienza illecita. Riunite congiuntamente le commissioni affari esteri e finanze per avviare l’iter, in fase referente, del provvedimento legislativo che fissa disposizioni specifiche anche per combattere l’abuso di informazioni privilegiate e l’aggiotaggio sugli strumenti finanziari. Con questo testo si introducono nuovi articoli nel codice penale sammarinese, introducendo reati fino ad ora non considerati, come quello di terrorismo o di supporto all’attività terroristica. Un passaggio legislativo che conferma l’impegno della Repubblica e la sua volontà di contrastare efficacemente gli atti di terrorismo, il supporto organizzativi, l’eventuale finanziamento del terrorismo. Una normativa che si affianca alla ratifica e all’adesione ad una serie di convenzioni sia delle nazioni unite che del Consiglio d’Europa. Poco prima la Commissione Affari Esteri, aveva affrontato proprio alcune Convenzioni firmate recentemente da San Marino e che dovranno essere ratificate dal Consiglio Grande e Generale: la Convenzione del Consiglio d’Europa sulle relazioni personali concernente i minori, quella della Nazioni Unite sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna, la convenzione dell’Organizzazione mondiale della sanità per la lotta al tabagismo, il secondo protocollo del Patto Internazionale sui diritti civili e politici, per l’abolizione della pena di morte. Infine, sempre dalla commissione affari esteri, affrontato lo stabilimento di relazioni diplomatiche con lo Sri Lanka, l’elevazione di quelle con la Turchia, la nomina di rappresentanti diplomatici e consolari.