Logo San Marino RTV

Congresso di Stato: al centro gli incontri Farnesina/MEF e gli appuntamenti di Berlino e Ginevra

4 nov 2014
Congresso di Stato: gli incontri Farnesina/MEF e gli appuntamenti di Berlino e Ginevra, tappe fondamentali in prospettiva per il Paese
Congresso di Stato: gli incontri Farnesina/MEF e gli appuntamenti di Berlino e Ginevra, tappe fondamentali in prospettiva per il Paese
Sono i passaggi più importanti delle ultime due settimane a tenere banco in Congresso Stato, fondamentali per quel che rappresentano in prospettiva. Il Segretario di Stato Valentini ripercorre le fasi salienti dell'incontro alla Farnesina con il Sottosegretario Della Vedova. Sul tavolo i temi dell'integrazione tra i due sistemi bancari, industria e commercio, trasporti - con in cima la questione dell'aeroporto riminese - settore giustizia, solo per citarne alcuni. Tutti riconducibili agli accordi bilaterali entrati in vigore. Stabilita dalle parti la necessità di implementare ciò che le intese prevedono e l'impegno reciproco a formalizzare le questioni più stringenti e con carattere d'urgenza. Aspetti che – si è ragionato in Congresso – non possono non essere valutati nell'ottica del negoziato aperto con l'UE: a tal proposito già attivo il rapporto di collaborazione con l'Italia per la definizione di questo percorso di avvicinamento di San Marino all'Unione. Un accenno anche all'accordo in materia radiotelevisiva, “ripreso in mano - ha assicurato Della Vedova – dal Consiglio dei Ministri” e una volta notata l'assenza di ostacoli, nulla vieta ora - spiega Valentini – di procedere alla ratifica in tempi ragionevolmente brevi. I riscontri positivi negli incontri al MEF riportati dal Segretario alle Finanze: dall'inserimento nella white list italiana previsto entro la fine dell'anno – annuncia Capicchioni – all'auspicato ingresso nella white list dei Paesi equivalenti dal punto di vista del riciclaggio, passando per la trattativa in corso per il memorandum tra Banca Centrale e Bankitalia, atto che concorre ad un rinnovato clima di fiducia reciproca. E poi Berlino, con la firma per lo scambio automatico di informazioni fiscali. Una disponibilità, quella sammarinese, ad entrare nell'Early adopters group dei primi 50 Paesi firmatari, apprezzata a livello italiano e internazionale. Impegni però – osserva Valentini – a cui è bene ne seguano altri in termini di sostenibilità. Esigenza che non abbiamo nascosto né a Roma, né all'OCSE”.
Anche dall'appuntamento di Ginevra sui diritti umani, San Marino esce rafforzato: riconosciuti i passi avanti compiuti negli ultimi 4 anni. La nuova legge sulla disabilità di certo uno dei principali punti qualificanti. Molto più problematica la situazione interna ma che – assicura Valentini – non ha influito sulla percezione che di noi hanno all'esterno. Infine, si lavora sulla formazione del bilancio. “Confronto aperto – sottolinea Capicchioni - con tutte le Segreterie, da allargare poi alle forze politiche”.
Nel video l'intervista a Pasquale Valentini, Segretario di Stato Affari Esteri.

Silvia Pelliccioni