Logo San Marino RTV

Il Congresso tira le somme su Carisp e porta in Aula il prg

11 apr 2017
Congresso di StatoIl Congresso tira le somme su Carisp e porta in Aula il prg
Il Congresso tira le somme su Carisp e porta in Aula il prg - Congresso di Stato di nuovo al lavoro, dopo la seduta di domenica, anche per tirare le somme all'ind...
Congresso di Stato di nuovo al lavoro, dopo la seduta di domenica, anche per tirare le somme all'indomani della riunione fiume dell'assemblea dei soci di Cassa di Risparmio. Dopo le nomine del nuovo consiglio d'amministrazione, il governo infatti ha sottolineato che il negoziato con la Fondazione San Marino Carisp per la revisione degli assetti partecipativi proseguirà, per vedere riconosciuta al più presto allo Stato la quota azionaria corrispondente agli ingenti apporti di capitale compiuti negli ultimi anni. Con la nomina del nuovo Cda si avvia una fase di riorganizzazione della banca che dovrà portare all’adozione di tutti gli interventi necessari al rilancio e al rafforzamento dell'azienda e del suo ruolo nel tessuto economico e sociale del Paese, rimarca il governo che ha già chiesto ai neo eletti di predisporre entro 90 giorni un piano industriale di sviluppo, da implementare nei successi 30 giorni. Il piano deve prevedere un progetto di internazionalizzazione e di posizionamento strategico, nonchè di gestione degli Npl. Il governo ha preso atto con favore della nomina del nuovo Consiglio d'amministrazione di Cassa e della mission che gli è stata affidata.

Ma l'Esecutivo guarda anche alla prossima riunione dell'Ufficio di presidenza, fissata per giovedì, e non esclude di inserire un comma dedicato proprio a Cassa di Risparmio. Il Segretario alle finanze ha chiesto che il confronto sul futuro della banca possa andare avanti con una partecipazione attiva anche delle forze di opposizione. Arriverà invece certamente, nella sessione consiliare che dovrebbe aprirsi subito dopo le festività pasquali, il dibattito sulle linee relative al nuovo piano regolatore generale. I gruppi dello Studio Boeri stanno lavorando su tre direttrici: viabilità, valutazione ambientale, biodiversità del territorio. Già annunciato a fine maggio lo slittamento della serata pubblica dedicata al prg, proprio per consentire di portare il progetto prima all'attenzione dell'Aula consiliare e della Commissione Territorio, per poi sottoporlo alle valutazioni dei cittadini. 

Sonia Tura