Logo San Marino RTV

Consiglio: in Aula Decreti e leggi in prima lettura. Non passa la procedura d'urgenza sul trust

24 gen 2019
lavori consiliari
lavori consiliari
Il Consiglio riparte dalle dimissioni del Consigliere Federico Pedini Amati da membro della Delegazione Consiliare presso l’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo e da Presidente e membro della Commissione Antimafia. Per mancato accordo tra i gruppi, l'opposizione chiede di soprassedere alle sostituzioni. Si passa ai Decreti. Rinviati quello sul secondo fabbisogno del settore pubblico allargato e l'adeguamento in materia di accesso all'attività di enti creditizi e di vigilanza prudenziale nel quadro delle misure del Pacchetto Basilea III. Ratificati la semplificazione per la presentazione del bilancio degli operatori economici e la regolamentazione dei flussi di migrazione per motivi di lavoro e per esigenze straordinarie. Il comma si chiude con la ratifica del decreto che proroga al 31 dicembre gli effetti degli incentivi per l'utilizzo dei prodotti petroliferi da parte di determinati operatori professionali.

Si passa poi all'esame in prima lettura delle Modifiche alla normativa in materia di Trust. Non viene accolta la richiesta della procedura d'urgenza. Per Margherita Amici è un'occasione persa dato che – dice amareggiata - sono diversi i professionisti italiani che vogliono costituire un trust a San Marino. Per l'opposizione non è il caso di farne un dramma, invita la maggioranza ad instaurare un dialogo non solo quando serve e il Segretario referente ad accelerare le procedure per arrivare ad un'approvazione nel più breve tempo possibile.



MF