Logo San Marino RTV

Consiglio GeG: esecutivo di transizione o elezioni anticipate?

17 giu 2008
Palazzo Pubblico
Palazzo Pubblico
Al centro dei lavori parlamentari la discussione sulla crisi politica, sugli sviluppi futuri, sulle soluzioni possibili. Sarà quello il momento nel quale si delineeranno gli schieramenti e si conosceranno le convergenze, almeno sulla chiave di lettura della crisi di Governo, delle ragioni che hanno portato AP a ritirare la propria delegazione. Intanto le Segreterie dei vari partiti proseguono nella serie di confronti e colloqui per valutare gli scenari possibili, ma almeno nei numeri la situazione appare di stallo. Sia l’uno che l’altro degli schieramenti che si stanno delineando, sembra non essere in grado di raggiungere la quota necessaria di consiglieri che possano assicurare una maggioranza. Difficile quindi appare la strada per la formazione di un nuovo Governo, di un esecutivo di transizione o di passaggio, come qualcuno lo ha definito. Più probabile il ricorso alle elezioni anticipate per dare la parola ai cittadini e far scegliere loro la coalizione che dovrà governare. Programmata per giovedì sera una conferenza pubblica alla quale parteciperanno esponenti del Partito dei Socialisti e dei Democratici, Sinistra Unita, Democratici di Centro e Sammarinesi per la Libertà, un’iniziativa comune che, di fatto, si profila come una prova di maggioranza, la base cioè di una coalizione politica, che parte dalla conferma della tenuta dell’alleanza fra PSD, DdC e SU e tende a coinvolgere nel progetto altri soggetti politici.