Logo San Marino RTV

Conti pubblici e relazioni con l'Italia in Congresso. Per Valentini: "Non c'è tempo da perdere"

3 mag 2010
San Marino - Conti pubblici e relazioni con l'Italia in Congresso. Per Valentini: "Non c'è tempo da perdere"
San Marino - Conti pubblici e relazioni con l'Italia in Congresso. Per Valentini: "Non c'è tempo da perdere"
E’ stato il primo Congresso di Stato a cui ha preso parte il neo Segretario di Stato alle Finanze e Bilancio, Pasquale Valentini, che ha ribadito la volontà di procedere da subito ad una ricognizione dei conti pubblici; una verifica delle condizioni di salute del bilancio dello Stato per calibrare ulteriormente, in un momento di crisi economica globale, le politiche più adeguate. “Non c’è tempo da perdere”, ha affermato Valentini che sul Pacchetto trasparenza ha annunciato l’impegno degli uffici preposti per accompagnare l’applicazione delle nuove norme, assistere le aziende che dovranno gestire una nuova fase, senza correre il rischio di penalizzazioni. Ma il Congresso di oggi ha consentito anche di parlare di politica estera, dopo il lungo dibattito consiliare dei giorni scorsi. Il 15 maggio il Ministero italiano dell’Economia dovrà varare la nuova black list e il Governo sammarinese rinnova l’invito all’Esecutivo italiano sollecitando il colloquio politico bilaterale allargato, che dovrà consentire di capire come l’Italia interpreta questa nuova fase. “Siamo consapevoli di aver fatto tutto il possibile – afferma il Segretario di Stato agli Affari Esteri, Antonella Mularoni – tutto ciò che si doveva e che si poteva fare. Abbiamo adottato gli standard internazionali – aggiunge – si aspettiamo che anche l’Italia, così come i Paesi Europei, riconosca i passi compiuti”. Dal Governo un attestato di solidarietà all’imprenditore Marco Bianchini, vittima dell’atto intimidatorio di venerdì. E’ un fatto nuovo per San Marino che desta preoccupazione. L’auspicio è che la collaborazione fra le forze dell’ordine italiane e sammarinesi possa portare ad individuare al più presto i responsabili per restituire tranquillità alla famiglia e al Paese.

Sergio Barducci