Logo San Marino RTV

DC conferma sostegno al Governo straordinario

16 apr 2004
DC conferma sostegno al Governo straordinario
La direzione DC conferma il sostegno al Governo straordinario ed esprime un giudizio positivo sull’operato dell’esecutivo. Lo fa approvando una relazione del Segretario, Giovanni Lonfernini, nella quale si manifesta apprezzamento anche per il lavoro delle sedi di confronto. La riforma della legge elettorale, evidenzia l’organismo democristiano deve andare avanti nei tempi e modi indicati dall’accordo di maggioranza. Intanto, in via delle Scalette, si sono aperte le manovre di avvicinamento all’appuntamento congressuale della primavera prossima. Ai segretari di sezione riuniti si è chiesto di diventare soggetti attivi nel processo di rinnovamento, portatori di idee – ha detto Lonfernini – e protagonisti dell’azione politica. Se ne parlerà nella seconda Consulta delle sezioni, che si riunirà a maggio. Intanto, sul fronte della coalizione, da registrare la precisazione del Segretario dei Democratici, Giuseppe Morganti rispetto alla questione morale. “E’ un fatto – dichiara – che deve essere assolutamente affrontato e risolto. Nessuna titubanza è ammessa, la classe politica deve dare una rapida e convincente risposta. Delusi i popolari che nelle dichiarazioni di Morganti dei giorni scorsi avevano intravisto – scrive Roberto Venturini – un barlume di onestà. Ma il segretario dei Democratici – aggiunge l’esponente dei Popolari – a distanza di pochi giorni si è rimangiato tutto e ha messo la testa nel sacco. Venturini si spinge a considerare che il prezzo del ripensamento sia stata la legge sull’Authority sanitaria. Seppure indirettamente, Morganti replica, rilevando che nella riunione di maggioranza si è convenuto che la questione morale rappresenti una priorità da affrontare in tempi rapidi e con determinazione, attraverso interventi capaci di fare chiarezza e di impedire ogni commistione fra affari e politica. Per la prossima seduta del Consiglio Grande e Generale – aggiunge Morganti – l’impego della maggioranza è quello di indicare una soluzione. Siamo finalmente sula strada giusta – conclude il segretario dei Democratici- ora va costruita la proposta coinvolgendo tutti i soggetti capaci di fornire valide indicazioni”.