Logo San Marino RTV

Due progetti di legge dei GDC per introdurre anche a San Marino il reato di "revenge porn" e la figura del "caregiver"

Messa nera su bianco l'Agenda Programmatica su Turismo e Cultura, già illustrata al Segretario di Stato al Turismo

10 giu 2020

L'emergenza coronavirus ha imposto il rinvio del XVII Congresso ma i GDC, giovani democratici cristiani, non sono stati con le mani in mano e durante il lockdown, hanno proseguito l'attività di elaborazione e progetto, le relazioni internazionali ora affidate a Sara Giovagnoli ed hanno anche fatto sentire la loro voce sui decreti Covid e gli emendamenti. La prossima settimana riprende intanto la scuola di formazione politica con un incontro dedicato alla “resilienza trasformativa”, tema trattato al Meeting dall'economista Zamagni. Il Presidente dei Gdc e consigliere Pdcs Lorenzo Bugli ha annunciato inoltre l'elaborazione di due progetti di Legge. Il primo riguarda la figura del 'caregiver': “E' un primo tassello – dichiara Bugli – di 'silver economy', l'economia a 360 gradi, per le persone anziane. Il 'caregiver' famigliare potrebbe dare nuova linfa lavorativa a tante figure giovanili e femminili che in questo momento soffrono la perdita del posto di lavoro” Il secondo progetto di legge mira ad introdurre nel codice penale sammarinese il reato di “revenge porn”: “Riguarda la violenza di genere – commenta Bugli - Abbiamo iniziato a trattare il reato penale di 'revenge porn' che vogliamo introdurre anche qui a San Marino con pene severe, per contrastare questo grande problema che dilaga tra i nostri giovani”.

Alice Mina, anche lei neoeletta in Consiglio come Bugli, ha illustrato l'agenda programmatica su turismo e cultura, curata dal gruppo di lavoro #VivaSanmarinoVIVA. Un documento, già sottoposto anche al Segretario di Stato al Turismo Pedini Amati, che elenca una serie di proposte a breve e lungo termine per sostenere il settore e svilupparlo in prospettiva puntando su fasce come l'outdoor, l'enogastronomia, il wedding, il turismo religioso, la smac card turistica Prima possibile, chiedono i GDC, vanno autorizzati almeno piccoli eventi all'aperto, come la musica live, che a San Marino è vietata, causa emergenza Covid, fino al 30 giugno.