Logo San Marino RTV

E' il giorno del silenzio. Domani seggi aperti dalle 7 alle 20

1 giu 2019
E' il giorno del silenzio. Domani seggi aperti dalle 7 alle 20

Gli elettori aventi diritto al voto, al 2 giugno 2019, sono in totale 34.458, di cui 15.538 maschi e 18.920 femmine. 49 sono le sezioni, di cui 40 interne e 9 estere. Queste ultime sono  3 in Città, 3 a Borgo e 3 a Serravalle. Sono due i quesiti referendari, il primo propositivo per la modifica della legge elettorale e l'altro confermativo per 'aggiornare' la Dichiarazione dei diritti dei cittadini e dei principi fondamentali dell'ordinamento sammarinese. Per la prima volta i referendum non avranno il quorum

La Segreteria Interni ricorda che l’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi garantirà, per gli elettori, il servizio gratuito di trasporto pubblico a chiamata. Componendo lo 0549 887124 e previa presentazione del certificato elettorale. I Centri Salute restano chiusi durante la giornata referendaria, per cui chi dove presentare il certificato medico per il voto assistito, può rivolgersi al proprio medico delle Cure Primarie nei giorni precedenti la consultazione.

L'elettore per esercitare il diritto di voto - ricordano gli Interni - dovrà esibire un documento di riconoscimento, anche scaduto, munito di fotografia, rilasciato da ufficio abilitato della Repubblica. Potrà essere ammesso al voto se riconosciuto dal Presidente del seggio o da uno degli scrutatori oppure da due altri elettori, iscritti in una delle sezioni elettorali e noti all'Ufficio Elettorale, che ne attestino l'identità personale. Per la prima volta sono stati istituiti due seggi speciali: uno all’Ospedale di Stato e uno al Casale la Fiorina.
Chi non avesse ancora ricevuto i certificati elettorali può personalmente ritirarli tutti i giorni fino alla chiusura delle operazioni di voto, all'Ufficio Elettorale di Stato, dalle ore 9 alle ore 19 e, nel giorno delle elezioni fino alla chiusura dei seggi. Chi avesse smarrito il certificato o qualora fosse inservibile, l'elettore può ottenere un duplicato, sempre allo Stato Civile.