Logo San Marino RTV

Elezioni: nel vivo della campagna elettorale botte e risposte e richiami alla calma

Manca ormai una settimana al voto dell'8 dicembre. Obiettivo: ottenere il maggior numero di consensi, in uno scenario regolato dalla nuova legge elettorale

di Mauro Torresi
30 nov 2019
Elezioni: nel vivo della campagna elettorale botte e risposte e richiami alla calma
Elezioni: nel vivo della campagna elettorale botte e risposte e richiami alla calma

Botte e risposte a distanza, accuse incrociate e richiami alla calma. E' una campagna elettorale dai toni vari quella in corso, tra dibattiti in tv e nei Castelli, presentazioni in luoghi pubblici, serate e l'atmosfera competitiva tipica del periodo pre-voto. Sette le liste in campo. Due di esse, Domani Motus Liberi e Rete, formano l'unica coalizione Domani in Movimento. A correre singolarmente sono Elego, Repubblica Futura, Partito Democratico Cristiano Sammarinese, Libera e Noi per la Repubblica.

Gli scontri tra sfidanti hanno oltrepassato i limiti per una parte delle liste candidate che, nei giorni scorsi, hanno consegnato alla Reggenza un documento che invita ad abbassare i toni, con la richiesta, ha spiegato chi l'ha proposto, di “tornare a concentrarsi sui temi e non su attacchi personali e violenti da parte sia di forze politiche che di organi di informazione”.

Equilibri e dinamiche a parte, ci si chiede quali potrebbero essere gli scenari post-voto. Perché è la prima volta che si va alle urne con la nuova legge elettorale che prevede tre possibili passaggi dopo l'8 dicembre. In caso di mancato vincitore al primo turno, al primo classificato sarà affidato un mandato di 15 giorni per formare una maggioranza tramite accordo. Sullo sfondo, le pre-dichiarazioni di apparentamento già rese note da ogni formazione. In caso negativo, un nuovo mandato sarà affidato al secondo classificato. Se anche quest'ultimo tentativo andrà a vuoto, allora si procederà con il consueto ballottaggio.

34.511 sono gli aventi diritto al voto: 15.581 uomini e 18.930 donne. Gli elettori interni sono 22.720 e gli esteri 11.791. Gli elettori residenti potranno indicare la preferenza per tre candidati della lista scelta. L'elettore residente fuori territorio, invece, potrà indicare una sola preferenza.