Logo San Marino RTV

Fine legislatura, Libera a RF: “Nessun accordo sottobanco”

“Una scelta difficile, fatta con documenti resi pubblici che chiedevano un momento di responsabilità nazionale e che oggi altri, non noi, si sono rimangiati”

19 dic 2019
Esponenti di Libera
Esponenti di Libera

Sui motivi della fine della legislatura, Libera replica a Repubblica Futura: “Rf non ha capito che la fine della scorsa legislatura è dipesa da dinamiche che impedivano l'adozione delle riforme, da chi ha messo i nuovi vertici di Banca Centrale nel mirino appena si è iniziata a ventilare l'iniziativa di rigore su Banca CIS, per non parlare della messinscena della vendita dell'istituto, o della gestione della prima ora della Segreteria alle Finanze”. Da Libera un lungo elenco di motivazioni per dire che “chiudere un'esperienza di governo andata in stallo era doveroso; scelta difficile ma non frutto di accordi sottobanco – scrive - ma di documenti firmati e resi pubblici che chiedevano un momento di responsabilità nazionale che oggi altri, non noi, si sono rimangiati”.