Logo San Marino RTV

Gabriele Gatti contro la commissione d'inchiesta: "Il tribunale ha accertato mia assoluta estraneità ai fatti"

5 set 2013
Gabriele Gatti contro la commissione d'inchiesta: "Il tribunale ha accertato mia assoluta estraneità ai fatti"Gabriele Gatti  "Il tribunale ha accertato mia assoluta estraneità ai fatti"
Gabriele Gatti "Il tribunale ha accertato mia assoluta estraneità ai fatti" - Dopo la denuncia per falso, inizialmente presentata contro testi ignoti, da parte di Gabriele Gatti,...
Dopo la denuncia per falso, inizialmente presentata contro testi ignoti, da parte di Gabriele Gatti, ex consigliere della Dc, poiché chiamato pesantemente in causa dalla commissione di inchiesta sulle infiltrazioni malavitose, il tribunale ha emesso il suo provvedimento, gli atti non sono più secretati e Gatti ha potuto riferire quanto emerso, ossia “la mia assoluta estraneità – ha detto – da tutta questa vicenda”. Gatti e il suo avvocato lo dicono dopo aver ricevuto atti e nomi che erano stati coperti da omissis nella relazione della commissione letta in Consiglio. Essenzialmente le persone sono due: Roberto Zavoli, e una donna, l'ex compagna di Francesco Vallefuoco di cui però non è stato fornito il nome, anche perché le denunce sono state ritirate, dopo che alla signora sono state mostrate dieci foto di Gabriele Gatti senza che lei abbia riconosciuto l'uomo che, secondo quanto riportato dalla commissione, frequentava Vallefuoco. Era stato detto anche che Gatti e Vallefuoco facevano footing insieme. Per la signora il suo uomo non andava nemmeno a correre e Zavoli riferiva cose che gli diceva lo stesso Vallefuoco. Questi sono i principali testi, dicono Gatti e il suo difensore, avvocato Coco. Documenti non ce ne sono, non su Gatti e Vallefuoco, non ce ne sono in assoluto, precisa l'avvocato, mentre la commissione diceva di avere molti documenti ed altrettanti testi. Gatti non è mai stato indagato, puntualizza ancora l'avvocato, è stato ascoltato per la storia degli appartamenti, visto che erano stati avanzati dubbi sui pagamenti, questi sono avvenuti in base alla normativa, ha appurato il tribunale che s'è ritenuto soddisfatto e tutto è finito li. Quindi da parte della commissione c'è incapacità tecnico giuridica o dolo? Forse si presenterà appello proprio perché, sostiene Gatti, l'intento è quello di accertare la verità.
Nel video l'intervista a Gabriele Gatti.

Francesca Biliotti