I giovani rispondono al Segretario Dc sull'impegno in politica

14 ago 2012
I giovani rispondono al Segretario Dc sull'impegno in politica - Il Segretario del Pdcs chiede impegno nei partiti e il primo sì arriva proprio da casa sua. Il movim...
Il Segretario del Pdcs chiede impegno nei partiti e il primo sì arriva proprio da casa sua. Il movimento giovanile da tempo avanza proposte. “E’ difficile conquistare spazi nei partiti - spiega il Segretario dei giovani Dc Marco Galassi - ma a lungo termine produce più risultati, dato che la loro organizzazione strutturale garantisce un’azione più efficace”. Gli fa eco Fabrizio Perotto di Alternativa giovanile: “facile chiamarsi fuori nei momenti difficili. Dipende dalle finalità politiche. Fa bene a farlo chi desidera autocelebrarsi. Chi invece vuole trovare soluzioni deve lavorare da dentro”. Perotto non ha dubbi: troppe liste alle elezioni rischiano di creare confusione. “Per dare un’opportunità ai sammarinesi serve la semplificazione”. I movimenti sono però una realtà con cui fare i conti. C’è chi ha lasciato la vecchia casa per nuove avventure. Lo hanno fatto Andrea Zafferani e Matteo Ciacci, usciti da Ap e Psd per dare vita a “Movimento Civico 10”. “Essere in un movimento non significa non fare proposte - dice Zafferani. Ricorda di averne fatte quando militava in Ap. “Ma quando vedi che le tue idee non passano – dichiara - allora cerchi un’altra strada”. “I partiti tradizionali non attirano più i giovani” spiega Ciacci, che aggiunge: per natura dovrebbero ricoprire un ruolo importante, ma in questi ultimi dieci anni non lo hanno fatto. Troppi giochi politici, troppa lontananza dai cittadini. “In fondo – dice Ciacci - i partiti possono trovare nei movimenti nuove idee e stimoli, per rinnovarsi nel metodo”.

Monica Fabbri