Logo San Marino RTV

Il semestre dei Capitani Reggenti Luca Boschi e Mariella Mularoni

2 apr 2020
Ripercorriamo il semestre reggenziale della Reggenza Boschi-Mularoni
Ripercorriamo il semestre reggenziale della Reggenza Boschi-Mularoni

Il 1° Ottobre 2019 la Repubblica celebra la seconda Reggenza di Garanzia della propria storia. Luca Boschi e Mariella Mularoni iniziano il mandato sapendo di dover guidare il Paese verso l'appuntamento con le elezioni politiche in programma a dicembre.

E proprio in occasione del Loro indirizzo di saluto durante la prima seduta consiliare in avvio di mandato, l'8 novembre, in vista del voto, ribadiscono il Loro impegno super partes e chiedono responsabilità a tutte le forze politiche “per la tutela e l'onorabilità degli organismi dello Stato, e che a prevalere fosse il confronto sui contenuti abbassando il livello dello scontro”.

Confermano, quindi, grande vicinanza a tutte componenti della società, dedicando in numerose occasioni parole di supporto affinché il Paese raggiunga sempre più traguardi di civiltà: dal messaggio rivolto alla popolazione in occasione della Giornata Internazionale dei diritti dell'Infanzia, per lanciare un monito a vigilare sul rispetto dei bambini e degli adolescenti per garantire prevenzione e repressione di ogni comportamento lesivo della loro dignità (19 novembre); alla udienza alla vigilia della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne (24 novembre), esprimendo riconoscenza all'avvocato Maristella Paiar per le iniziative messe in campo, con l'invito a lavorare di più per promuovere condizioni di pari opportunità; fino all'importanza di diffondere una cultura dell'inclusione e del rispetto della disabilità basata sui diritti umani, ribadita nel corso dell'udienza con la Segreteria di stato alla sanità e le associazioni di volontariato, nella giornata nazionale della disabilità intellettiva e relazionale (3 dicembre).

Alla vigilia delle elezioni politiche (7 dicembre) invitano i cittadini alla partecipazione, appello anticipato qualche giorno prima da un richiamo a forze politiche e media “per la preoccupante escalation dei toni usati nella campagna elettorale” (2 dicembre). Quindi, l'8 dicembre, onorano l'appuntamento con le urne recandosi a votare nei rispettivi seggi.

Con l'avvicinarsi del Natale, il 20 dicembre, visitano poi la San Marino Rtv, accolti dalla Presidente Lorella Stefanelli, il Direttore generale Carlo Romeo e i dipendenti. Una presenza come segno di riconoscimento al lavoro dell'emittente di Stato.

A fine anno (31 dicembre) l'augurio affettuoso a tutti i sammarinesi, ma già con lo sguardo rivolto ai mesi successivi richiamando il Paese alla responsabilità e alla coesione, rivolgendo massima attenzione ai giovani e a chi si trova in condizioni di fragilità. Parole che si riveleranno più che mai calzanti alla dura prova che San Marino si troverà ad affrontare con l'emergenza sanitaria per la pandemia da nuovo Coronavirus.

A gennaio 2020 la Reggenza vola a New York per l'85° celebrazione della Fratellanza Sammarinese nella Grande Mela (26 gennaio). Ribadita l'importanza di mantenere legami forti tra chi ha deciso di partire ma porta nel cuore il destino del popolo sammarinese.

Rientrati in Repubblica (29 gennaio), ricevono la delegazione del Fondo Monetario Internazionale, guidata da Nir Klein, sul Titano da alcuni giorni per offrire analisi per lo sviluppo del Paese. Dai Capi di Stato rassicurazioni sulla volontà di costruire una rinnovata prospettiva di crescita. Intanto la politica vive l'ennesimo scontro sulla giustizia, a proposito della presa d'atto dei due giudici d'appello in Consiglio e sulla legge qualificata varata dall'Aula, su proposta del Governo.

La Reggenza torna a parlare ad una platea internazionale il 24 febbraio alla 43° Conferenza Onu a Ginevra. Assoluta attenzione al rispetto dei Diritti umani, costante impegno nell'allineamento agli standard internazionali, appello all'unisono per tenere accesi i riflettori su tutte le aree del mondo in cui si assiste a crimini verso l'umanità. Sono le direttrici lungo le quali si muove l'azione sammarinese e su cui i Capitani Reggenti intendono concentrare l'attenzione degli Stati.

Marzo si apre pienamente all'insegna dell'emergenza sanitaria, scoppiata nelle settimane precedenti con la chiusura delle scuole, ma ancor più sentita dalla popolazione per l'entrata in vigore di ulteriori provvedimenti e restrizioni indispensabili a contenere il contagio da COVID-19. La Reggenza si rivolge ai cittadini in più occasioni per infondere fiducia (6 marzo) ed esortare a vivere il momento con lucidità: “E' indispensabile che allo sforzo di chi è impegnato in prima linea, si affianchi un atteggiamento di attenzione e responsabilità da parte di tutti” - dicono.  Si stringono poi intorno alle famiglie che hanno perso i loro cari a causa del virus, insistono sull'instancabile impegno delle istituzioni per essere in grado di fronteggiare l'emergenza e ancora una volta si appellano all'importanza della collaborazione dei singoli cittadini e del rispetto delle regole a tutela della collettività (13 marzo).

Nel discorso di commiato, pronunciato il 30 marzo, ricordano il 60° anniversario della nascita dell'Istituto Sicurezza Sociale che ricorre a fine anno: “per apprezzare il valore di una conquista che è stata ragione di orgoglio per i nostri padri e e nostri nonni”. Infine, una spinta al coraggio e all'impegno corale per superare quanto prima questo terribile momento.