Logo San Marino RTV

Inchieste e politica. Ap ribadisce: “commissione d'inchiesta a conclusione delle indagini”

2 lug 2014
Inchieste e politica. Ap ribadice: “commissione d'inchiesta a conclusione delle indagini”
Inchieste e politica. Ap ribadice: “commissione d'inchiesta a conclusione delle indagini” - “L'azione della magistratura deriva da una intensa attività legislativa, dal 2008 ad oggi, che ha as...
“L'attuale azione della magistratura deriva da una intensa attività legislativa, dal 2008 ad oggi, che ha assicurato gli strumenti per agire nella massima autonomia e indipendenza”. Alleanza Popolare ricorda i passaggi normativi che negli ultimi anni hanno cambiato il Paese: 20 provvedimenti che hanno consentito l'adeguamento agli standard internazionali e l'uscita dalla black list, e che hanno dato maggior forza ai magistrati. L'azione del Tribunale va completamente disgiunta da quella politica. Bene quindi l'inchiesta sul Conto Mazzini, ma solo dopo la conclusione delle indagini. Per i politici indagati solidarietà a vicinanza, dal punto di vista umano: “Non accettiamo – dichiara il coordinatore, Nicola Renzi – l'atteggiamento di rivalsa che leggiamo sui social networ”. “Chi prima non aveva preso atto di quanto denunciavamo con forza – gli fa eco il capogruppo Mario Venturini - oggi impugna il forcone, e preoccupano queste espressioni dai toni forti”. Niente condanne anticipate, ma massimo rigore appena la giustizia avrà accertato le responsabilità: “Non potremo avere rapporti con quei partiti che non saranno stati in grado di fare pulizia al proprio interno”, avverte AP. La vicenda FinProject, determinante per lo sviluppo delle inchieste di oggi, aveva provocato una frattura insanabile nel governo di allora, “dove qualcuno – ricorda Venturini - voleva si togliesse il commissariamento di quella finanziaria. Altri Segretari di Stato hanno tenuto duro – aggiunge – e oggi si sta facendo chiarezza”. “I politici – afferma Nicola Renzi – non sono tutti uguali. E' opportuno si facciano i doverosi distinguo tra chi si è comportato in un modo e chi no”. Infine il rinnovo di un deciso appello al Governo: dare risposte immediate al problema più impellente, la creazione di posti di lavoro. “Se il governo non lo facesse – avverte Venturini – dovremmo trarre le dovute conclusioni prima ancora della questione morale”. Dopo l'estate sarà tempo di bilanci. Una sorta di ultimatum che AP si sente di fare alla luce anche di alcuni segnali che lasciano ben sperare. “Siamo convinti – concludono i vertici - che questa maggioranza e questo governo ce la possano fare”.

Sergio Barducci