Logo San Marino RTV

Incontro Renzi-Moavero ad Helsinki: "Per il caos targhe la soluzione è questione di giorni".

Tempi rapidi anche per la revisione della Convenzione del '39. Il titolare della Farnesina assicura l'apporto italiano nel negoziato di san Marino con l'Unione Europea

di Luca Salvatori
17 mag 2019
Nicola Renzi e Enzo Moavero MilanesiNicola Renzi e Enzo Moavero Milanesi
Nicola Renzi e Enzo Moavero Milanesi

La Presidenza semestrale del Consiglio d'Europa è passata dalla Finlandia alla Francia. E' stato l'ultimo atto di una “ministeriale” che ieri, ad Helsinki, era stata preceduta dalle celebrazioni per il 70esimo anno dalla fondazione dell'organismo Oggi i lavori, a cui hanno preso parte oltre 30 Ministri degli Affari esteri dei 47 Stati membri hanno ribadito l’importanza dell’Organizzazione come piattaforma unica per il dialogo e la cooperazione. Nella dichiarazione finale poste le basi, di fatto, per un riavvicinamento con la Russia: in seguito all'annessione della Crimea, nel 2014 l'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa – riferisce l'Ansa - aveva privato la Russia del diritto di voto. A sua volta, nel 2017, Mosca aveva deciso di sospendere il versamento dei contributi al Consiglio d'Europa: “Era proprio il tema fondamentale – commenta Renzi - Finalmente si sono aperte delle porte che lasciano ben sperare che una soluzione si possa trovare. È stato certamente merito del Segretario generale, del Presidente di turno, del Comitato dei Ministri, di molti paesi, e anche della Repubblica di San Marino. Ringrazio tantissimo il nostro Ambasciatore a Strasburgo Sylvie Bollini che ha fatto veramente un ottimo lavoro”.

Durante la partecipazione alla Ministeriale di Helsinki Renzi ha firmato anche tre strumenti giuridici nel settore delle competizioni sportive, del trasferimento delle persone condannate e dell’accesso ai documenti ufficiali ed ha avuto un lungo incontro bilaterale con il Ministro degli esteri Italiano Enzo Moavero Milanesi: “Abbiamo approfondito i dossier aperti. Io – spiega Renzi – ho fatto menzione della questione targhe e ho avuto ampie rassicurazioni sulla decisione già presa dal Governo. Ci aspettiamo che sia solo questione di giorni. In merito alla Convenzione del '39 entrambe le parti hanno manifestato la volontà di arrivare alla definizione del dossier nei tempi più rapidi possibili. Abbiamo inoltre concordato sull'importanza del percorso di associazione con l'Unione Europea intrapreso da San Marino. Per alcune parti, in particolare il settore bancario e il T2, l'apporto dell'Italia sarà fondamentale e il Ministro Moavero ha dato rassicurazioni che l'apporto non mancherà”.