Logo San Marino RTV

Le infiltrazioni mafiose al centro della conferenza stampa del Congresso

7 mar 2011
“Rifiuto battaglie politiche su questo tema”. Esordisce così il segretario di Stato all’Industria che aggiunge: “accetto le sollecitazioni dell’opposizione ma usciamo dalla querelle. Se guardiamo al passato le responsabilità sono tante”. Oggi vanno risolti i problemi. “Dobbiamo rimettere in piedi un modello economico”, dice Arzilli. “La malavita va combattuta da tutto il Paese. Ci vuole coraggio e non manca ma - aggiunge - si vince solo se si è uniti”. Sul panificio Vallefuoco Arzilli precisa che la licenza è stata chiesta nel giugno 2005 e ottenuta a fine gennaio 2006, godendo del regime di liberalizzazione del settore. Non è più operativa da novembre 2009. Due i soci: i fratelli Andrea e Giuseppe Vallefuoco. La società operava da San Marino con grossi gruppi italiani, soprattutto bolognesi. Sull’appalto per la fornitura del pane nelle mense scolastiche, concessa ai Vallefuoco, Romeo Morri da conto della nota diffusa dai dirigenti delle scuole sammarinesi. L’assegnazione è avvenuta regolarmente. I panifici del territorio hanno partecipato a una gara d’appalto vinta dai Vallefuoco perché aveva presentato l’offerta più vantaggiosa. Nel 2009 erano state sollevate lamentele sulle qualità del pane e si stava valutando la rescissione dell’appalto. Ma prima ancora che questo avvenisse il Panificio Vallefuoco ha rinunciato alla fornitura. Nel video l'intervista a Marco Arzilli (Segretario all'Industria)

Sonia Tura