Logo San Marino RTV

L'Aula "scivola" su nomine Osce: manca parlamentare donna. Reggenza in imbarazzo

Nella notte la nomina dei tre nuovi membri del Collegio Garante

di Monica Fabbri
15 gen 2020
L'Aula "scivola" su nomine Osce: manca parlamentare donna. Reggenza in imbarazzo

I lavori del Consiglio riprendono alle 17 per gli ultimi commi all'ordine del giorno ma è la sentenza dei Garanti a tenere banco nei corridoi di Palazzo. Proprio ieri notte la maggioranza ha nominato, dopo un duro scontro, tre nuovi membri - due effettivi e uno supplente - del Collegio Garante. Ci si arriva dopo una giornata di reciproci attacchi. Da una parte l'accusa della minoranza di voler mettere le mani sul tribunale, e di aver tirato dritto sui nomi in aperto contrasto con la tanto sbandierata condivisione. Dall'altra la maggioranza difende scelte nel rispetto della legge e attacca l'opposizione per non aver proposto un proprio candidato quando avrebbe dovuto farlo. Al termine di un lungo e acceso dibattito le opposte posizioni si confermano nel voto a Giuseppe de Vergottini e a Roberto Bin, che ottengono entrambi 42 sì su 57 presenti, con 14 schede bianche per il primo e 13 per il secondo. Kristina Pardalos, già giudice di San Marino presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, mette invece tutti d'accordo. Con 56 voti a favore su 57 sfiora l'unanimità. Superato lo scoglio del Collegio Garante, il Consiglio procede velocemente nelle nomine della Commissione Politiche Territoriali, delle Delegazioni presso le Assemblee Parlamentari del Consiglio d’Europa e del Mediterraneo e del gruppo nazionale presso l’Unione Interparlamentare. Inciampa, invece, nella scelta della delegazione presso l'Assemblea Parlamentare dell'Osce. Dc, Rete e Libera indicano i loro nomi ma nell'organismo è previsto da regolamento la presenza di almeno un parlamentare donna. La seduta è sospesa ma il nodo non viene sciolto e la Reggenza – non senza imbarazzo e in via eccezionale - chiede all'Aula di posticipare il comma in apertura della sessione di lunedì, prima della nomina della Commissione Elettorale. L'Aula approva. Infine non passano i due odg di Libera su tavolo di confronto e Osservatorio lavoratori frontalieri. Si discute ora dell'odg di maggioranza su Public Netco.