Lettera aperta di Matteo Tamagnini ai Reggenti

2 gen 2013
Lettera aperta di Matteo Tamagnini ai Reggenti - Lettera aperta del presidente della Consulta delle Associazioni e Cooperative culturali ai Capitani...
L'associazionismo laico e religioso ha come valore fondante il volontariato ovvero il mondo del terzo settore motore silenzioso della solidarietà. Il presidente della Consulta parte da lì.
La situazione complessa e impegnativa è la scommessa moderna per la società nazionale che sulla spinta delle indicazioni venute dai Reggenti impegna tutti alla lungimiranza e alla fiducia.
La crisi è un'occasione per far crescere il paese partendo dal capitale umano e dalla solidarietà che da esso viene. Storia, cultura e ambiente, il bagaglio di esperienze a disposizione dei Sammarinesi per cambiare.
La famiglia, centro fondante della comunità, è l'ammortizzatore sociale a nostra servizio, vero potenziale da difendere, sostenere, tutelare.
Tamagnini, si spinge oltre, puntando sul valore alto della società civile. La ricchezza di una nazione, che possiede il fluido vitale di una miriade di gruppi e associazioni, rivolti agli altri condividendo interessi e problemi comuni. Progetti concreti e indicazioni culturali per chi soffre e vive in difficoltà sono insiti negli intenti dei volontari e associati. I giovani e le generazioni a venire dispongono dei mezzi per valorizzare le loro capacità e mettersi alla prova: lo Stato ha il dovere di supportare, in nome della sussidiarietà, questi valori che cambiano stili di vita trasformando i rapporti fra le persone.
“Io ci sono, noi ci siamo - conclude il Presidente della Consulta- disposti a metterci il cuore e il tempo dovuto”. Sempre a fianco “dei nostri ragazzi” spingendoli a partecipare, sempre.

fz