Logo San Marino RTV

Li Junhua è il nuovo ambasciatore della Cina a San Marino: legame storico e nuove opportunità

di Mauro Torresi
2 ago 2019
L'incontro a Palazzo Pubblico
L'incontro a Palazzo Pubblico

Sono diverse le opportunità e gli spunti emersi nella giornata in cui l'ambasciatore Li Junhua ha presentato le credenziali ai capi di Stato. Quello tra Cina e San Marino è un legame lungo mezzo secolo. A Palazzo Pubblico il segretario di Stato agli Esteri, Nicola Renzi, ha sottolineato questo aspetto. “I nostri rapporti – ha detto Renzi – sono tra i più longevi e produttivi della diplomazia sammarinese”.

Relazioni eccellenti, quindi, già testimoniate, ad esempio, dalla presenza di un Istituto Confucio in territorio, dai progetti con i ragazzi delle scuole e culturali. Li Junhua ha ricordato i settori in cui entrambi gli Stati collaborano. Oltre alla cultura, entrano in gioco il turismo e le possibilità di nuovi affari a livello imprenditoriale e per l'innovazione. Il diplomatico si è impegnato a mantenere una "comunicazione costante" con le nostre istituzioni.

Prima della presentazione a Palazzo Pubblico, l'Ambasciatore ha incontrato, a palazzo Begni, oltre al Segretario Renzi, il responsabile all'Industria, Andrea Zafferani. Tutto questo in un momento storico in cui la divisione italiana della multinazionale cinese Zte è partner di San Marino per la costruzione della rete per cellulari e la fibra. Nel pomeriggio al centro ancora l'economia, con l'incontro con i rappresentanti dell'Agenzia per lo Sviluppo-Camera di commercio. Tra le altre questioni, è stata proposta l'idea di arrivare quanto prima alla stipula dell'accordo contro le doppie imposizioni fiscali.

Nel servizio, l'intervista al segretario di Stato all'Industria, Andrea Zafferani