Logo San Marino RTV

La maggioranza verso la verifica politica

19 mag 2008
San Marino
San Marino
La maggioranza viaggia verso la verifica politica, fissata per mercoledì pomeriggio, quando dopo la chiusura del confronto sulla legge obiettivo si passerà all’esame degli aspetti politici. Psd e Democratici di Centro hanno deciso di intensificare la collaborazione e il loro si annuncia come un patto politico robusto per ricercare la necessaria coesione della coalizione di maggioranza, una sinergia sempre più forte. Sinistra Unita non ha gradito l’ipotesi di un possibile slittamento, anche se di pochi giorni della discussione sulla legge per il giusto processo e stando alle indiscrezioni sarebbe invece intenzionata a chiedere un anticipo, di discutere cioè la legge Foschi prima di quella già presentata da Macina in materia di prevenzione e contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo. Una possibile provocazione, una forzatura del partito di Foschi che potrebbe segnare qualche nuova fibrillazione. Il testo sollecitato dal Moneyval approderà martedì in Commissione Finanze e già questa è considerata una cartina di tornasole della tenuta del Governo. Alleanza Popolare ha riunito il proprio gruppo consiliare per valutare attentamente la legge obiettivo, che le delegazioni hanno preparato e dopo il via libera di massima dovrà vedere il licenziamento definitivo mercoledì. Colloqui aperti intanto su più fronti. Gli Europopolari si sono incontrati con i Sammarinesi per la Libertà, un dialogo che avviene all’indomani della decisione del partito di Monica Bollini di avviare un percorso di stretta collaborazione con i Socialisti e Democratici che vedrà anche la partecipazione alle riunioni del gruppo consigliare di quel partito. L’anticamera di una futura integrazione. Nel frattempo i Nuovi Socialisti annunciano l’avvenuto deposito del progetto di legge per il Censimento della popolazione e delle presenze in territorio e dei beni immobiliari, con relativa titolarità. Prima di mettere mano alla legge sui soggiorni e le residenze – afferma il partito di Augusto Casali – è bene conoscere con esattezza quale sia la situazione reale delle presenze sul nostro territorio.