Logo San Marino RTV

Masi-Stolfi: botta e risposta

10 giu 2008
Tito Masi
Tito Masi
“Rilevo come il collega Fiorenzo Stolfi abbia reagito in maniera piuttosto stizzita ai dubbi da me avanzati sull’abitudine, che non ha perso, di convocare presso il suo ufficio e di cercare di mettere in riga giudici, dirigenti e funzionari, non importa se di settori ed uffici non rientranti nella sua competenza. Questa volta l’ha fatta proprio grossa. Ha addirittura convocato il Magistrato Dirigente, un Commissario della Legge ed un Giudice di Appello, all’insaputa del Segretario di Stato alla Giustizia e dell’intero Congresso di Stato, per “discutere” una rogatoria internazionale sulla quale il Governo non ha alcuna competenza e la cui evasione compete esclusivamente ai Magistrati, la cui autonomia non può essere messa in discussione dal Governo e tanto meno da un singolo Segretario di Stato. Credo non sia un caso che la rogatoria riguardasse Asset Banca.
Sinceramente è un metodo che non ho mai condiviso e al quale continuerò ad oppormi. Per quanto riguarda l’arroganza, inutile dire che non accetto lezioni dal super ministro degli esteri”.