Logo San Marino RTV

Negoziati Ue: botta e risposta tra Rete-Md e Segreteria Esteri

15 mag 2019
Negoziati Ue: botta e risposta tra Rete-Md e Segreteria Esteri

Rete-Md lamenta nuovamente "la segretezza - scrivono - con cui il Segretario Renzi sta conducendo le trattative, tanto da giungere a poche settimane dalla parafatura dell'accordo con nessuna delle parti sociali a conoscenza di alcun contenuto". I due movimenti ricordano di aver chiesto agli Esteri il testo dell’accordo, anche alla luce del relativo Ordine del Giorno promosso dalle opposizioni. "Ma - obiettano - nonostante i proclami propagandistici di Nicola Renzi, il testo non è stato fornito, fissando una riunione per il 28 maggio. Secondo Rete-MD in questi giorni, Renzi si troverebbe a Bruxelles per la firma di un documento “secretato” che inciderà sul futuro del Paese in maniera indelebile! Da parte sua nessuna trasparenza e nessuna volontà di condivisione! RETE-MD - concludono - non darà alcun via libera alla parafatura di questi accordi dei cui termini è stata tenuta completamente all'oscuro".

Smentisce la firma di alcunché la Segreteria di Stato per gli Affari Esteri nella replica a Rete ed Mdsi. "Si evidenzia e si rettifica - sottolinea Palazzo Begni - che in questi giorni a Bruxelles si sta svolgendo una tornata negoziale, in forma bilaterale San Marino/Ue, per affrontare alcune tematiche concordate nel precedente incontro di aprile. Oltre quindi a non firmare nulla, - aggiunge la Segreteria - gli incontri di questi giorni sono serviti in particolar modo a rispondere ad alcune domande che la Commissione europea ha rivolto alla delegazione sammarinese in materia di lavoratori distaccati, politiche energetiche e relative alle telecomunicazioni, oltre che a continuare il dialogo su T2, servizi postali, documenti di soggiorno e stabilimento delle persone; confronti - conclude - che sono stati aggiornati alla prossima sessione negoziale calendarizzata da tempo per la prima settimana di giugno 2019".