Logo San Marino RTV

Nuovo governo: pronta la composizione

18 lug 2006
Nuovo governo: pronta la composizione
Il Psd ha presentato alla Reggenza il programma di governo e la lista di chi entrerà a farne parte. I Capi di Stato hanno fissato per giovedì prossimo l’Ufficio di Presidenza, chiamato a decidere data di convocazione e ordine del giorno del Consiglio Grande e Generale, che procederà alla nomina del nuovo governo. Ecco la sua composizione:
Sarà Fiorenzo Stolfi, del Partito dei Socialisti e dei Democratici, il segretario di stato agli Affari Esteri e Politici, Programmazione Economica e Ricerca. Stolfi aveva già ricoperto lo stesso incarico dal dicembre 2002 al dicembre del 2003. In precedenza, anche la titolarità della segreteria alle finanze, - dal giugno al dicembre 2002 - agli interni - da luglio 2001 al giugno 2002 - all'industria, dal '92 al 2000 e al turismo e sport dall'83 all'86.
Valeria Ciavatta, di Alleanza Popolare, sarà segretario di stato agli Affari Interni e alla Protezione Civile: è il suo primo incarico di governo.
Stefano Macina, del Psd, andrà alla segreteria di stato alle Finanze e Bilancio. Avrà anche le deleghe alle poste e all'Azienda Filatelica. In passato, tra il 2000 e il 2001, aveva guidato la segreteria di stato al Lavoro, Previdenza, Commercio Estero e Programmazione.
Francesca Michelotti, di Sinistra Unità, guidera' la segreteria di stato alla Pubblica Istruzione, con deleghe anche agli Istituti Culturali, all'Università e agli Affari Sociali. Tra il 2000 e il 2001, aveva guidato la segretaria di stato agli Interni.
Fabio Berardi, del Psd, guiderà la segreteria di stato alla Sanità e Sicurezza Sociale, Pari Opportunità, Previdenza. E' stato segretario di stato agli Affari Esteri nell'ultima legislatura e precedentemente aveva guidato anche la segreteria di stato al Territorio.
Segreteria che nella prossima legislatura sarà affidata a Marino Riccardi, all'esordio con funzioni di governo. Riccardi, del Psd, avrà anche la delega all'Ambiente, all'Agricoltura e ai rapporti con l'Azienda di Produzione.
Antonello Bacciocchi, del Partito dei Socialisti e dei Democratici, al suo primo incarico nel congresso di stato, guiderà la segreteria di stato al Lavoro con deleghe anche alla cooperazione e alle politiche giovanili.
Tito Masi, di Alleanza Popolare, guiderà al segreteria di stato all'Industria, all'Artigianato, al Commercio e ai Rapporti con l'Azienda dei Servizi. In passato aveva già ricoperto la carica di Deputato all'industria e di segretario di stato alla giustizia.
Ivan Foschi, di Sinistra Unità, al suo primo incarico di governo, guiderà la segreteria di stato alla Giustizia, ed avrà anche le deleghe ai rapporti con le giusnte di castello e all'informazione.
Paride Andreoli, viene confermato alla segreteria di stato al Turismo e allo Sport. Avrà anche le deleghe alle telecomunicazioni e cooperazione economica.
L'assegnazione ufficiale e definitiva di tutte le deleghe, complementari, avverrà solo al momento del giuramento in consiglio, pertanto potrebbero subire qualche lieve cambiamento.