Logo San Marino RTV

PA, pensioni e forze dell'ordine in Congresso

4 set 2011
San Marino - PA, pensioni e forze dell'ordine in Congresso
San Marino - PA, pensioni e forze dell'ordine in Congresso
In settimana si rimette in moto la politica di San Marino, che è in forte evoluzione. L’Ufficio di Presidenza fisserà la seduta del Consiglio. Domattina c’è Congresso, sul tavolo i soliti scogli: Pa, pensioni, forze dell’ordine. Ma la settimana che si apre vede una situazione politica in forte evoluzione. E’ probabile che si parli dell’accelerazione che i socialisti, nei diversi rivoli in cui sono suddivisi, hanno dato alla rinascita del socialismo in Repubblica. Forse qualche membro del governo chiederà lumi al segretario Augusto Casali, figura importante dell’esecutivo ma anche la “mente pensante” del nascitura Partito socialista. Si unificherebbero infatti componenti politiche di maggioranza con altre di minoranza. Situazione che sta evolvendo velocemente per l’intesa sempre più evidente fra gruppo social riformista i e la pattuglia Casali. Se così fosse, rischia di rimanere un passo indietro il Psd: fino a quando non riuscirà a chiarire i distinguo della componente “democratica”.
In corso ci sono molti ammiccamenti fra partiti minori e Dc. La ricostituzione di un polo socialista forte riporterebbe l’orologio della politica ad una sorta di ritorno al passato: due forti poli centrodestra e centrosinistra. La settima politica dovrebbe avviare chiarimenti anche su questi aspetti. L’Ufficio di Presidenza si riunirà per fissare la seduta del Consiglio. Resta da capire quali progetti di legge saranno inseriti in agenda. Probabile la riforma delle pensioni, già licenziata dalla Commissione.