Logo San Marino RTV

Pdcs: inaccettabile strumentalizzare situazioni personali a fini politici

25 gen 2014
Pdcs: inaccettabile strumentalizzare situazioni personali a fini politici
Pdcs: inaccettabile strumentalizzare situazioni personali a fini politici
Dopo il recente comunicato stampa di Sinistra Unita, che si conclude con la durissima frase “l’elenco di iscritti e dirigenti del partito coinvolti in squallide e oscure vicende s’è fatto vergognosamente lungo”, non si può tacere e non denunciare il bassissimo livello raggiunto nel modo di fare politica.
La strumentalizzazione fatta da SU della situazione personale che ha coinvolto il Dott. Berti, preceduta tra l’altro –nei giorni scorsi - da diverse allusioni anche sui social network da parte di uno dei propri consiglieri, fa emergere chiaramente quanto siano false le “parole ed i pensieri di solidarietà umana” espressi verso la famiglia del medico nello stesso comunicato stampa.
Proprio perché tale situazione è personale, coinvolge il Dottor Berti e tutta la sua famiglia. Pertanto, sarebbe opportuno rispettare davvero la famiglia evitando i clamori e la gogna mediatica, in attesa che la giustizia faccia il proprio corso e attendendo da parte della Magistratura la valutazione sulle le reali responsabilità di tutte le parti coinvolte, evitando pressioni politiche.
Riteniamo che essere iscritti al PDCS, come lo è il Dottor Berti, non possa costituire di per se stesso presunzione di colpevolezza, men che meno, motivo di vergogna. Chi milita in politica, in qualunque partito, cerca di dare il proprio contributo sapendo che l’esposizione all’opinione pubblica, ne accresce gli onori e gli oneri del proprio agire.
La storia del PDCS, lunga 65 anni, certamente ha avuto momenti di maggior gloria e momenti più problematici ma, senza l’impegno di tutte le donne e gli uomini appartenenti al nostro Partito che con onestà e vero attaccamento al nostro Paese hanno speso la propria vita per il bene del Paese, San Marino non avrebbe raggiunto gli attuali standard di democrazia e benessere.
Pur avendone avuto le occasioni, il PDCS non ha mai espresso un giudizio sulle persone militanti nelle altre forze politiche, a partire dagli errori e dalle responsabilità del passato, proprio perché ognuno è responsabile del proprio agire, oggi.
Con molta correttezza, nessuno degli altri partiti e movimenti ha scelto la strada della strumentalizzazione. Dunque, riteniamo che anche Sinistra Unita, che spesso a parole si fa garante della tutela dei diritti e delle pari opportunità della persona, prima di esprimersi in questa maniera, dovrebbe farlo anche con i fatti.

Comunicato stampa PDCS