Logo San Marino RTV

Politica italiana. Europa preoccupata dal ritorno di Berlusconi

10 dic 2012
Politica italiana. Europa preoccupata dal ritorno di Berlusconi
Riprende a salire lo spread tra il Btp e il Bund tedesco. Il differenziale tra i due titoli tocca un nuovo massimo di seduta a 360 punti base col tasso sul decennale italiano in crescita al 4,87%. Piazza Affari prosegue pesante la sua seduta con il Ftse Mib che perde il 3,68%. Giornata nera per le banche che pagano l'incertezza politica dopo l'annuncio delle dimissioni di Mario Monti con Intesa Sanpaolo che lascia il 7% e Unicredit il 6,09 per cento.
Prevedibile la reazione dei mercati dopo l’annuncio della nuova discesa in campo di Silvio Berlusconi e quello delle dimissioni di Mario Monti. Una situazione quella italiana che preoccupa l'Europa. gettano nello sconforto un’Europa che osserva incredula la politica peninsulare. Monti resterà in carica fino all’approvazione della legge di stabilità. il Presidente della Word Conference Thierry de Montbrial. “Se un nuovo periodo d’incertezza si apre in Italia questo complicherà di parecchio le cose in particolare per la soluzione della crisi della zona euro”.“Silvio Berlusconi è stato Premier per molto tempo ed il risultato del suo governo è noto… E’ stato una delle cause della crisi in Italia e in Europa” ha commentato un vecchio amico di Berlusconi, il Presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz.