Logo San Marino RTV

Polizia Civile, Statuto speciale: la politica si interroga. Sulle strade stretta sui controlli con etilometro

28 feb 2019
Polizia CivilePolizia Civile, Statuto speciale: la politica si interroga. Sulle strade stretta sui controlli con etilometro
Polizia Civile, Statuto speciale: la politica si interroga. Sulle strade stretta sui controlli con etilometro - Ieri sera alla rotatoria di Borgo si è formata una lunga fila</strong>, con ogni automobilista prove...
La lettera del Comandante della Polizia Civile continua a fare discutere la politica per forma e sostanza. Rete e Mdsi la giudicano “inappropriata” e si stupiscono della mancanza di tatto istituzionale.  E' dovere del consigliere – scrivono - esprimere le sue perplessità in occasione di qualsiasi provvedimento legislativo. Temono che l’unica via individuata dal Comandante per non “svilire e umiliare" la Polizia Civile, sia quella di osservare un religioso silenzio: “si tratterebbe – recita la nota - di una pagina poco dignitosa”. Dim ricorda inoltre che l'intera Aula Consiliare ha condiviso l’urgenza della riforma dei corpi, riconoscendo la necessità di premiarne le professionalità in egual misura, parificando diritti e doveri”. Non è solo la minoranza a contestare la “ forma”. Lo stesso Segretario agli Interni ritiene non siano modalità corrette con cui rapportarsi alle istituzioni. Se n'è parlato ieri sera, al Cantone delle Botte, dove è stata rilanciata la richiesta di uno Statuto Speciale. La proposta dell'opposizione trova sponda nella maggioranza. Per il Consigliere di SSD Alessandro Izzo è la strada da percorrere anche se “con giusti tempi e modi”. La Polizia Civile non deve diventare corpo militare - dice Teodoro Lonfernini – ma le servono regole speciali, che non la assimilino alla pa. Da Guerrino Zanotti nessuna preclusione a regole scritte su misura, “ma prima – spiega - occorre stabilire con chiarezza ruoli, competenze e funzioni di ciascun corpo, per evitare sovrapposizioni”. Servirà ad eliminare – si augura - lo spirito di competizione. Ammette i ritardi: “C'è da fare tanto riguardo al riordino”, e sta lavorando al nuovo regolamento per l'uso e il porto d'armi. Nel frattempo, sulle strade, si registra la stretta della polizia Civile sui controlli con etilometro. Ieri sera alla rotatoria di Borgo si è formata una lunga fila, con ogni automobilista proveniente da Città sottoposto al test. Era già successo, sempre e Borgo, mercoledì scorso. 

MF