Logo San Marino RTV

Presentate a Palazzo Pubblico 17 istanze d'Arengo, ma con modalità inedite e in un'Aula insolitamente vuota

Appuntamento che si rinnova ogni domenica successiva all'investitura della Reggenza

5 apr 2020

17 in totale le istanze d'Arengo pervenute via posta elettronica, entro le 12 di oggi, all'indirizzo dell'Ufficio di Segreteria Istituzionale. A darne lettura, diffusa eccezionalmente in diretta radiofonica da San Marino Classic e in streaming sul sito web del Consiglio Grande e Generale -, il Segretario di Stato per gli Affari Interni, Elena Tonnini alla presenza dei Capitani Reggenti, Alessandro Mancini e Grazia Zafferani.

Diverse le istanze dei cittadini che traggono spunto dall'emergenza sanitaria che attraversa il Paese: si chiede un provvedimento per congelare i canoni anticipati di locazione per le attività commerciali, professionali e d'impresa in difficoltà; supporto economico per i titolari di licenza individuale, privi di reddito, con la corresponsione di una quota da accreditare sulla SMAC o da usare quale credito d'imposta per tutto il periodo dell'emergenza; l'abolizione per i lavoratori autonomi dei minimi figurativi ai fini contributivi per il 2020. Un'altra istanza punta alla deroga delle attuali normative sulla privacy per poter rendere pubbliche le generalità delle persone risultate positive al virus o soggette a quarantena. Questo – spiegano – a tutela della propria e altrui salute. Inoltre, provvedimenti legislativi per: elevare l'abitazione principale a diritto fondamentale inalienabile; l'istituzione di una nuova edilizia popolare; a garanzia che le abitazioni non vengano mai private dell'erogazione minima delle utenze.

In materia bancaria, un gruppo di cittadini chiedono che vengano resi pubblici gli atti che definiscono le modalità di fusione, l'accorpamento delle attività e l'assorbimento dei debiti di alcuni istituti di credito.

Sul fronte giustizia: che il Consiglio rappresenti e garantisca un adeguato evolversi della tradizione giuridico– istituzionale della Repubblica, avvii le procedure per semplificare la materia che regola l’attività giurisdizionale e per riorganizzarne coerentemente gli apparati.

Relativamente alla scuola, tra le altre cose, si chiede l'introduzione di una graduatoria specifica dell'insegnamento dell'informatica; poi, di prevedere un corso di formazione rivolto a tutti gli insegnanti sull’uso, i pericoli e le potenzialità degli strumenti tecnologici tra i giovani; ed una normativa che vieti o limiti l’uso di tali strumenti ai minori di 11 anni .

A proposito di tecnologia, una istanza riguarda anche la richiesta di pubblicazione delle registrazioni delle sedute consiliari e il miglioramento della qualità audio-video e del servizio di streaming delle stesse sedute.

Un paio di istanze riguardano il Castello di Città: per l'abbellimento del centro storico tramite un piano del verde e di arredo urbano da realizzare in sinergia pubblico-privato; e la possibilità di riutilizzare il Teatro Titano come sala cinematografica. In via Manetti a Dogana, si chiede invece l'esecuzione della segnaletica orizzontale.

L'Apas spinge per l'introduzione del divieto di impiego su tutto il territorio di fuochi d'artificio, botti, petardi, eccetera tranne in occasione delle feste nazionali. In ambito di sport e tempo libero, si chiede l'installazione, all'interno del Parco Ausa, di un'area fitness con strutture polifunzionali; infine, l'illuminazione pubblica sul percorso naturalistico pedonale della vecchia ferrovia di Domagnano, da Strada Paradiso a Strada Paderna.

Prima della chiusura dell’Arengo, la Reggenza ha comunicato che terrà udienza al pubblico nel giorno di mercoledì non festivo, dalle ore 9,30 alle ore 12,00. Udienze che, per l’intera durata dell’emergenza COVID-19, saranno tuttavia solo telefoniche. Le richieste dovranno pervenire all'indirizzo di posta elettronica info.segristituzionale@pa.sm, oppure contattando l’Ufficio Segreteria Istituzionale allo 0549 882319.




File allegati