Logo San Marino RTV

Le priorità della Segreteria all’industria e al commercio

27 mag 2007
E’ il piano di valorizzazione del commercio e del turismo, sul quale il Segretario all’industria, Tito Masi sta lavorando con il collega Paride Andreoli, a rappresentare una delle principali priorità della Segreteria di Palazzo Mercuri. Un intervento di forte rilancio. Si affiancherà al piano particolareggiato del centro storico che verrà presentato intorno alla metà di giugno e che dovrà segnare la riqualificazione dell’offerta turistica sammarinese. In arrivo c’è anche un decreto sul commercio elettronico, una forma di vendita on line che vede protagoniste diverse aziende sammarinesi e per la quale si ritiene di procedere ad una regolamentazione. Sui tavoli della Segreteria all’industria e al commercio c’è anche un progetto di legge sulle licenze, che raggruppi le varie normative in materia e consenta di coordinare la legislazione. Poi si sta lavorando ad un piano energetico che dovrà fotografare la situazione esistente. Classificare le fonti, elaborare una proiezione dei consumi e dei fabbisogni di qui al 2010, tenendo conto degli scenari futuri secondo una precisa programmazione. L’elaborazione dovrà analizzare anche le possibilità di energie alternative e rinnovabili. La prima bozza potrebbe essere pronta nel mese di giugno.
Sempre in questo campo c’è la prosecuzione della trattativa con la Libia per la fornitura di gas, si pensa ad un incremento della fornitura prevista per arrivare a forme di trading con partner qualificati, consentendo così alla Repubblica di rimettere sul mercato i quantitativi non utilizzati e ricavarne un vantaggio anche economico.
Tra le priorità della Segreteria all’industria c’è anche la trasformazione in Società per Azioni dell’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi. La prima decisione assunta dal governo prevede la detenzione dell’intero pacchetto azionario nelle mani dello Stato, adesso si sta lavorando per le scelte che attengono alla rete di distribuzione e agli impianti.
Per restare in tema si deve assumere una decisione circa la sottostazione elettrica di Cailungo e l’interramento dei cavi dell’alta tensione. Non si esclude la possibilità di spostamento in altra area, evitando così la presenza di cavi in centro abitato, a ridosso dell’ospedale. Tra i piani di lavoro c’è anche il progetto H2O, per la corretta gestione delle risorse idriche e una sensibilizzazione della popolazione al risparmio dell’acqua. Nei prossimi giorni entrerà in vigore anche l’assicurazione per le perdite dell’acqua.
Altro campo sul quale la Segreteria è impegnata è quello della ricerca: in preparazione c’è un progetto di legge per il finanziamento della ricerca interna, non solo quella con partner misti che rientra nel progetto Eureka. E poi l’annunciato parco tecnologico: nei prossimi giorni il Segretario Masi si recherà in visita all’area dello Science Park di Trieste, il 4 giugno.