Logo San Marino RTV

Programma PDCS: rilievo a sanità e politiche sociali

29 mar 2006
Programma PDCS: rilievo a sanità e politiche sociali
E’ una posizione critica, quella della Democrazia Cristiana sulla gestione della sanità: un dito puntato verso un’impostazione che non condividono, con la dichiarata volontà di dare respiro al sistema sanitario della Repubblica e la richiesta che gli operatori sanitari siano coinvolti direttamente nella gestione dell’ISS, che siano protagonisti. Un paragrafo importante, quello della salute, per il programma di legislatura, approvato all’unanimità dal parlamentino democristiano. Un documento sul quale la DC si impegna con i propri elettori per governare nei prossimi 5 anni. Un programma nel quale sono tracciate le connotazioni del PDCS, la sua identità, 'la volontà di porsi – ha detto il Segretario, Pier Marino Menicucci – come un partito dell’ascolto, teso cioè a raccogliere le esigenze e le sollecitazioni della società, nella voglia di rispecchiare le aspettative – ha aggiunto il leader democristiano, con grande impegno ed umiltà, con l’uomo al centro di ogni scelta politica”.
Una parte imponente del programma democristiano è occupata dalla politiche sociali, alle quale viene destinata grande attenzione e sulle quali da sempre si incentra un’azione politica che nella prossima legislatura si intende ulteriormente accentuare. Poi la Pubblica Amministrazione, l’ambiente, la tutela degli anziani, la scuola, l’economia, i Sammarinesi residenti all’estero, l’economia ed altro ancora. “Quella che è indicata in questo programma – ha sottolineato Menicucci – è l’idea della società che vorremmo per il domani e per la quale ci batteremo con convinzione. Non un libro dei sogni – aggiunge – ma un programma preciso, la cui definizione parte dallo scorso dicembre, con la celebrazione della Assemblea programmatica dalla quale sono scaturite indicazioni importanti. Continueremo ad essere – dichiara il Segretario della DC – un partito caratterizzato da politiche di sviluppo e di certezza”. Unanime l’accoglienza del documento da parte dell’assemblea che ha destinato il proprio voto favorevole al programma senza nessuna distinzione.