Logo San Marino RTV

PSD, AP e SU fanno il punto sul programma di governo

16 lug 2006
PSD, AP e SU fanno il punto sul programma di governo
Si definiscono gli ultimi dettagli, si cercano le ultime convergenze, si cerca di superare gli ultimi nodi. È una giornata di lavoro per le tre forze che si avviano a formare la nuova maggioranza. Nella sede del PSD a Borgo Maggiore, AP e Sinistra Unita affrontano punto per punto il programma di governo che lunedì sarà presentato alla Reggenza. Dalle prime indiscrezioni sul documento, sarebbe stato superato lo scoglio della riforma della legge elettorale, sulla quale è stato trovato l’accordo sui contenuti: voto estero, premio di stabilità e sistema di governo, cioè un proporzionale corretto con il maggioritario. Resta invece da definire la data dell’entrata in vigore. I tre partiti hanno poi affrontato la questione Pubblica Amministrazione, con in primo piano la riduzione della spesa corrente, l’effettiva autonomia dirigenziale e il mantenimento del blocco delle assunzioni, attraverso la mobilità e le tipologie contrattuali. Restano ancora da affrontare questioni di politica estera e agli interventi legati all’equità fiscale. Il programma nelle sue linee guida è gia stato approvato dal Consiglio Direttivo del PSD, cosi’ come da Sinistra Unita, che ieri sera ha provveduto anche a designare la sua delegazione di governo: Ivan Foschi alla segreteria alla giustizia e Francesca Michelotti alla Pubblica Istruzione. Domani sera sarà invece Alleanza Popolare a riunire gruppo consiliare, coordinamento e assemblea per la designazione dei nomi che siederanno in Congresso di Stato e per l’approvazione del programma.