Logo San Marino RTV

Il PSD guarda al congresso

6 lug 2009
psd
psd
Il PSD si prepara all’appuntamento del 24 luglio, quello con il rinnovamento interno, nei metodi e nelle persone, come già il consiglio direttivo ha indicato. Il Partito dei Socialisti e dei Democratici terrà il 24 luglio prossimo la sua prima assemblea congressuale dopo la recente spaccatura che ha di colpo annullato la leadership politica del partito di maggioranza relativa e fatto scendere di 8 consiglieri la rappresentanza parlamentare. Segreteria e Gruppo Consigliare dovranno traghettare insieme il partito fino a quella data e ora si lavora per individuare le persone più indicate a ricoprire i nuovi incarichi, ad assumere i ruoli di vertice. L’assemblea di fine luglio, spiegano, no sarà solo chiamata a nominare Segretario, Presidente e Capogruppo, ma a tracciare con determinazione una linea politica. Da quell’assise – assicurano – uscirà anche un documento che conterrà le proposte per un rilancio e per portare il Paese fuori dalla crisi che sta vivendo. Ma i nodi da sciogliere sono soprattutto quelli interni. Dopo la fuoriuscita di Andreoli e compagni, che mercoledì presenteranno ufficialmente il Partito Socialista Riformista, si deve riprendere il timone e tracciare la rotta sulla quale il PSD intende muoversi. Un passaggio delicato al quale tanti guardano con grande attenzione.

Sergio Barducci