Logo San Marino RTV

Psd sull'approvazione della legge di Bilancio 2015

23 dic 2014
Psd sull'approvazione della legge di Bilancio 2015
Psd sull'approvazione della legge di Bilancio 2015
L’iter per approvazione della Legge di Bilancio per l’esercizio finanziario 2015 è stato tortuoso, con ostacoli difficili come le dimissioni del Segretario Felici e la sua sostituzione in corsa con il Segretario Capicchioni.
Come programmato, sono stati condotti dalla maggioranza incontri con tutte le forze di opposizione per un confronto approfondito sugli emendamenti, incontri che hanno prodotto effetti positivi e aperture importanti sui contenuti, anche se non sempre si è trovata una condivisione totale. Sono state tenute in considerazione, nel limite del possibile, le proposte pervenute dalle associazioni di categoria dai sindacati.
La manifestazione sul Pianello di martedì 16 promossa da Osla, Usc e Usot ha messo in evidenza un disagio forte da parte dei lavoratori autonomi, commercianti e operatori turistici sull’applicazione obbligatoria della Smac card dal 1° gennaio 2015, disagio che purtroppo si è manifestato anche con atti di violenza e intimidatori verso alcuni consiglieri, atti assolutamente inaccettabili e ingiustificabili. Ogni persona deve avere sempre il modo di protestare e manifestare il suo dissenso, ma utilizzando modalità civili, altrimenti passa comunque dalla parte del torto.
In circostanze come queste è facile cavalcare l’onda della demagogia e dare ragione sempre e comunque a chi protesta, ma è proprio in queste situazioni che si devono fare le scelte utili al Paese guardando al futuro, non al consenso del momento.
Come ogni anno, la discussione della legge di Bilancio apre molti temi e richiede tantissimo impegno e tempo da parte di tutti i Consiglieri, Segretari di Stato e degli Eccellentissimi Capitani Reggenti, che con pazienza, precisione e competenza hanno gestito la lunga e impegnativa sessione consigliare.
Il ringraziamento del PSD va a tutti gli attori di questo dibattito, ai colleghi di maggioranza per l’intenso lavoro di confronto effettuato, ai consiglieri di opposizione rimasti in aula per i loro dettagliati approfondimenti, segnalazioni ed emendamenti, presentati sempre con passione e sostenuti fino in fondo, ottenendo risultati significativi su alcuni temi importanti.
Senza entrare nel merito di tutti gli articoli, segnaliamo il significativo passo fatto sul tema della trasparenza delle partecipazioni bancarie: è stato condiviso con voto palese un emendamento che consentirà a tutti i consiglieri, sia di maggioranza che di opposizione, di conoscere i beneficiari effettivi, pur mantenendo la riservatezza dei dati rispetto all’esterno.
Il ringraziamento più grande va al Segretario alle Finanze Gian Carlo Capicchioni e ai suoi collaboratori, che con cura e abnegazione hanno lavorato senza sosta per ottenere un bilancio dello Stato sostenibile, pur in un momento storico ancora avverso per l’economia globale e locale.
Ogni giorno sui giornali si leggono articoli che discreditano la politica e chi ci si dedica, ma se i cittadini hanno avuto occasione di ascoltare in radio o in streaming le sedute del Consiglio per la legge di Bilancio si saranno resi certamente conto dello spirito di servizio e di dedizione dei Consiglieri, sia di maggioranza che di opposizione, che onorano con il loro lavoro questa antica Repubblica.

Comunicato stampa Psd