Logo San Marino RTV

Quirinale: 48 ore per le prime consultazioni, ma Mattarella spera che i partiti scoprano le carte

30 mar 2018
ConsultazioniQuirinale: 48 ore per le prime consultazioni, ma Mattarella spera che i partiti scoprano le carte
Quirinale: 48 ore per le prime consultazioni, ma Mattarella spera che i partiti scoprano le carte - In attesa del primo giro di consultazioni al Quirinale, iniziano a circolare indiscrezioni su cosa f...
In attesa del primo giro di consultazioni al Quirinale, iniziano a circolare indiscrezioni su cosa faranno i partiti per arrivare ad un incarico di governo.

Il primo giro di consultazioni al Quirinale sarà molto veloce, 48 ore, si inizia mercoledì 4 aprile alle 10.30 coi presidenti di Senato e Camera, dunque col presidente emerito Giorgio Napolitano, e nel pomeriggio coi partiti, dal gruppo misto fino all'ultimo, M5S, il 5 aprile alle 16.30. I big guideranno le rispettive delegazioni, unica eccezione finora il Pd, che non ha accreditato Martina, bensì i capigruppo, Delrio e Marcucci. Poi un giorno di riflessione e, presumibilmente, un secondo giro di consultazioni.
Anche se i beninformati dicono che il Capo dello Stato si attende, come minimo, che si inizino a mostrare le carte anche durante i primi colloqui. Secondo rivelazioni de “La Stampa”, il M5S sta per aprire le porte al Pd, proponendo magari un accordo di 5 punti. Rivelazioni poi nettamente smentite. Al momento Salvini è il più possibilista, non rivendica ruoli di primo piano a tutti i costi ma, fa sapere da Ischia dove ha visitato le zone terremotate, si deve partire dal programma di centrodestra. E che debba essere il centrodestra a ricevere l'incarico, lo diranno al presidente Mattarella anche Fratelli d'Italia e Forza Italia. E a proposito di questi ultimi, si terrà a luglio l'udienza per la riabilitazione di Silvio Berlusconi; l'iter potrebbe essere veloce e, dunque, potendosi nuovamente candidare, l'ex Cavaliere potrebbe rientrare in partita.

Francesca Biliotti