Logo San Marino RTV

Quirinale: "no" a governo tecnico di M5s e Centrodestra

7 mag 2018
Centrodestra al Quirinale
Centrodestra al Quirinale
Il centrodestra resta unito e sembra sfumare il governo, riproposto da Luigi Di Maio, questa mattina al Quirinale, di M5s e Lega. Il capo di M5s, a proposito dell'ipotesi di un voto a luglio - ma sulla data sono in corso incontri tra i leader -,ironizza: 'chi è causa del suo mal pianga se stesso'.
Salvini è disponibile invece a fare un governo di centrodestra e trovare la maggioranza in Aula. Il Quirinale pensa ad un governo elettorale, per arrivare all'inizio del 2019 e salvare il Paese dall'esercizio provvisorio e dall'aumento Iva. Ma serve un governo anche con il ritorno al voto subito.

Quindi se il governo del presidente non ottenesse la fiducia del Parlamento, due le strade: o il voto a luglio, l'8 è l'ipotesi evocata anche da Salvini dopo l'incontro con Di Maio che si è detto d'accordo, o a fine settembre-primi di ottobre. Il Pd dice basta con il gioco dell'oca, niente incarichi al buio, ma uno sforzo super partes.