Logo San Marino RTV

Referendum 2019, iniziata la campagna referendaria

Un referendum propositivo, quello sulla legge elettorale, e uno confermativo, per introdurre nella Carta dei Diritti il principio di non discriminazione per l'orientamento sessuale

di Filippo Mariotti
17 mag 2019
Referendum 2019, come si vota
Referendum 2019, come si vota

Si apre oggi la campagna per i referendum del 2 giugno. Sono quasi 34.500 gli elettori aventi diritto al voto: 22.685 sono quelli interni e 11.809 quelli esteri. 49 sono le sezioni, di cui 40 interne e 9 estere. Sono due i quesiti referendari, il primo propositivo per la modifica della legge elettorale e l'altro confermativo per 'aggiornare' la Dichiarazione dei diritti dei cittadini e dei principi fondamentali dell'ordinamento sammarinese. Per la prima volta i referendum non avranno il quorum. Solo per il primo quesito si sono formato comitati promotore e contrario.

Oltre agli eventi sul territorio, sono previsti momenti di approfondimento su Rtv: 4 speciali di cui uno già in onda questa sera e 6 tribune referendarie distribuite nelle prossime 2 settimane. L'Ufficio elettorale di Stato rimarrà aperto anche nei festivi per rilasciare i certificati elettorali in caso di bisogno.

Il Referendum n.1 è propositivo e chiede:
“Volete voi che nella Legge Qualificata 11 Maggio 2007 n. 1 (Disposizioni per la valorizzazione della volontà dei cittadini e per la parità in materia di elezioni e campagne elettorali) siano introdotte le seguenti modifiche: che, nel caso in cui nessuna coalizione o lista abbia raggiunto al primo turno il risultato da cui la legge qualificata fa dipendere la proclamazione del vincitore delle elezioni, la Reggenza conferisca alla coalizione o lista che abbia raggiunto la maggioranza relativa dei voti un mandato di 15 giorni al fine di formare una maggioranza attraverso l'accordo con altra lista o coalizione che abbia ottenuto seggi nel Consiglio Grande e Generale; che, nel caso il primo tentativo abbia esito negativo, la Reggenza conferisca un secondo mandato, con le stesse finalità e le stesse modalità del precedente, alla coalizione o lista che sia arrivata seconda nella consultazione elettorale; che qualora anche il secondo tentativo abbia esito negativo, si debba tornare al voto con il ballottaggio fra le due coalizioni o liste maggiormente votate, come prevede l'attuale normativa e con le conseguenze da essa contemplate?”.

Il referendum n.2 è confermativo e chiede:
“Confermate la Legge di Revisione Costituzionale 28 marzo 2019 n. 1“Modifica all’articolo 4 della Legge 8 luglio 1974 n. 59 e successive modifiche – Dichiarazione dei Diritti dei Cittadini e dei Principi Fondamentali dell’Ordinamento Sammarinese”?”

Nel video il "Come si vota"