Logo San Marino RTV

Riunito il Congresso di Stato

26 mag 2008
Palazzo Pubblico
Palazzo Pubblico
Arriveranno in Consiglio Grande e Generale nello stesso momento la legge sul giusto processo e quella per la prevenzione e il contrasto del riciclaggio e il finanziamento al terrorismo. Il Governo ha deciso di affrontare nella stessa tornata parlamentare i due provvedimenti, insieme alla legge per la vigilanza sulle attività private, il riordino delle direzioni scolastiche e le modifiche già annunciate alla legge elettorale, sulle quali si chiederà la procedura d’urgenza. Toccherà all’Ufficio di Presidenza della prossima settimana definire l’agenda dei lavori parlamentari, sulla scorta delle proposte dell’esecutivo. Una sessione, quella di giugno, che vedrà anche la presentazione in prima lettura della legge obiettivo, sulla quale si è trovata l’intesa, unitamente al dibattito sulla situazione politica e le prospettive della coalizione. Lo chiedeva l’ordine del giorno delle opposizioni che ha provocato lo scivolone della maggioranza a cui sono venuti a meno 8 voti. I Segretari di Stato Ciavatta e Chiaruzzi mettono in risalto l’importanza politica della scelta operativa: andiamo in parlamento nonostante la situazione delicata nella quale si muove la maggioranza, perché il Governo – dichiarano – deve agire con senso di responsabilità e ha il dovere di portare all’esame dell’aula le questioni importanti che il Paese deve affrontare. Sulle attese per il voto nessuna indiscrezione, ci si limita a far notare la volontà di proseguire con determinazione sulla strada segnata dal programma di governo.
Decisa dal Congresso di Stato anche l’istituzione di un nuovo ufficio a disposizione del pubblico: si tratta dello sportello “Informa Handicap”, una struttura che sarà collocata a ridosso del centro storico e che dovrà fornire ogni tipo di assistenza informativa alle persone disabili residenti e a quelle in visita sul territorio sammarinese. L’intenzione – spiega Chiaruzzi – è quella di affidare tale servizio ad una persona autorevole, che attraverso il collegamento in rete, potrà relazionarsi con tutti gli uffici istituzionali e informare sulle normative in materia e i vari adeguamenti. Uno strumento – conclude – che si colloca nel solco del progetto San Marino per tutti, in linea con la Convenzione delle Nazioni Unite per la disabilità adottata a New York, sottoscritta da San Marino nel 2007.