Logo San Marino RTV

Sammarinesi all'estero: le analisi su cittadinanza, riforma della Consulta e pareri su risoluzioni conclusive

2 ott 2018
45° Consulta dei Cittadini Sammarinesi all'EsteroSammarinesi all'estero: le analisi su cittadinanza, riforma della Consulta e pareri di Governo e Commissione Esteri su risoluzioni conclusive
Sammarinesi all'estero: le analisi su cittadinanza, riforma della Consulta e pareri di Governo e Commissione Esteri su risoluzioni conclusive - Nel video l'intervista a <strong>Otello Pedini</strong>, Presidente Consulta dei Cittadini Sammarine...
Una sessione ricca di temi stringenti su cui la 45° Consulta dei Cittadini Sammarinesi all'Estero è chiamata ad una approfondita analisi.

A cominciare dalle modifiche alla legge sulla cittadinanza sammarinese proposte dal Governo. “Un testo - aveva spiegato in mattinata il Segretario per gli Affari Esteri, Nicola Renzi – che concede la possibilità di mantenerla a coloro che all'entrata in vigore della normativa precedente avevano già compiuto 18 anni; viene inoltre portato da uno a sette anni il termine massimo per poter fare richiesta e ottenere la cittadinanza sammarinese, sempre dopo il compimento del 18° anno di età.

Il punto poi sulla riforma della Consulta che tra i passaggi salienti prevede un'unica sessione della durata di 4 giorni, un nuovo regolamento sulle spese di viaggio, la revisione delle modalità organizzative.

Infine valutazioni in merito ai pareri di Governo e Commissione Esteri sui contenuti delle ultime cinque risoluzioni conclusive. Mentre su questione contributi e previdenza sociale già si registrano riscontri positivi, spicca il no della politica all'ipotesi di voto telematico. Complesso perseguire ad oggi anche l'ipotesi del voto per corrispondenza.

Consulta che inaugura il ciclo di udienze del nuovo semestre reggenziale. Per i capi di Stato, Mirco Tomassoni e Luca Santolini l'appuntamento di San Marino con i concittadini lontani è un'occasione "insostituibile". Uno stralcio dell'intervento dei Capitani Reggenti: "La Reggenza desidera manifestare ai rappresentanti delle 25 Associazioni sammarinesi d'oltre confine, la propria sincera riconoscenza per il ruolo che le Comunità hanno saputo svolgere in questi quattro decenni di vita". "Voi tutti Presidenti e rappresentanti delle Comunità siete un valido riferimento per la nostra Repubblica, così come per i suoi interlocutori all'esterno. Contribuite fattivamente a valorizzare le sue antiche tradizioni, ma anche il suo impegno per collocarsi in modo sempre più qualificato sulla scena internazionale".

Nel video l'intervista a Otello Pedini, Presidente Consulta dei Cittadini Sammarinesi residenti all'estero