Logo San Marino RTV

San Marino Bene Comune su Legge dello sviluppo

24 giu 2013
San Marino Bene Comune su Legge dello sviluppo
San Marino Bene Comune su Legge dello sviluppo
All’indomani dell’approvazione della Legge sullo Sviluppo Economico da parte del Consiglio Grande e Generale, la Coalizione Bene Comune esprime la propria soddisfazione per il risultato ottenuto e le modalità con cui è stato conseguito.
Il lavoro di condivisione iniziato al Tavolo con tutte le forze politiche e le categorie sociali ed economiche è stato trasferito nell’articolato che ha accolto gli elementi sostanziali decisi assieme.
La possibilità di creare nuovi posti di lavoro, attraverso un regime di agevolazioni fiscali rivolto alle aziende già presenti ed alle nuove aziende che si impegnino in nuove assunzioni di sammarinesi e residenti, è la risposta concreta della Maggioranza al problema sempre crescente della disoccupazione interna.
La promozione delle “start-up” attraverso un apposito articolo del Governo che ne consente l’immediata attuazione è un’altra reale opportunità anche per i nostri giovani, che ne valorizza creatività e imprenditorialità.
Sulle proposte fatte dalle forze di minoranza e non accolte all’interno della presente legge vengono riportate le seguenti motivazioni:
la proposta di creare uno sportello unico per le imprese non è stata accolta in quanto è già presente il Portale dei Servizi dello Stato, in fase sperimentale, e che già a partire dal 30 settembre svolgerà proprio le funzioni contenute avviando il servizio all’utenza;
la riforma dell'Agenzia per la Promozione degli Investimenti non è stata integrata nell’articolato in quanto la Maggioranza ha ribadito più volte la necessità di riformare la Camera di Commercio e ripensare anche, in quell'ottica, le funzioni dell'Agenzia per gli investimenti diretti Esteri;
l'implementazione della rete a fibra ottica è stata recepita direttamente da un autonomo emendamento del Governo;
la questione degli appalti pubblici sarà uno dei nodi centrali della Spending Review, che verrà attuata già a partire dal prossimo Consiglio Grande e Generale;
Il potenziamento della Smac-Card ed il suo utilizzo anche a fini fiscali è già in fase di elaborazione e sarà definitivamente attuata con l’approvazione della prossima Riforma Fiscale che verrà discussa nella prossima seduta consiliare.
Con lo strumento del Decreto Delegato, cui la legge di sviluppo si riferisce, la Maggioranza ha voluto offrire una maggior elasticità alle condizioni di accesso alle agevolazioni contenute nella legge, che potranno essere ristrette od allargate, in funzione delle esigenze della situazione economico sociale del Paese.
Mercoledì prossimo, la Coalizione San Marino Bene Comune terrà una conferenza stampa per spiegare più approfonditamente alla cittadinanza le prospettive e le opportunità aperte da questo intervento legislativo.

Comunicato stampa