Logo San Marino RTV

Per San Marino: Un bilancio squilibrato e dissestato

9 dic 2012
Per San Marino: Un bilancio squilibrato e dissestato
Per San Marino: Un bilancio squilibrato e dissestato
Come può il governo affermare che il Bilancio Preventivo 2013 chiude in equilibrio?
Le entrate passano da 754,0 milioni del 2008 a 471,5 milioni del 2013 (meno 282,5).
Le uscite passano da 755,4 milioni del 2008 a 515,5 milioni del 2013 (meno 239,9).
Le entrate tributarie passano da 622,6 milioni del 2008 a 398,7 milioni del 2013 (meno 223,9).
Il gettito IGR passa da 116,0 milioni del 2008 a 93,0 milioni (meno 23,0).
La spesa corrente passa dal 90,28% del 2012 al 93,28% del 2013.
La spesa in conto capitale passa dall’8,38% del 2012 al 5,14% del 2013.
Il disavanzo previsto Stato e ISS per il 2013, come abbiamo già scritto, è pari al 68,2 milioni.
Non si capisce come fa il governo a dire che il bilancio statale è in equilibrio. Nella realtà è un bilancio squilibrato e dissestato, rifatto tutti gli anni con il copia e incolla, privo di una politica economica e finanziaria. E’ la politica alla giornata che dà priorità al clientelismo e che rifiuta il metodo della programmazione e della sana amministrazione.
Neppure il grave andamento della liquidità, ormai in caduta libera, porta i governanti a ragionare sull’emergenza e sulle prospettive del Paese; a cambiare la struttura del bilancio; a mettere mano agli sprechi e alle spese inutili. Chiede solo sacrifici ai cittadini per tirare a campare.

Comunicato stampa