Logo San Marino RTV

Il segretario alle Finanze presenta la legge di bilancio

21 nov 2006
In programma la riduzione della spesa corrente
In programma la riduzione della spesa corrente
Un bilancio realistico, che non chiede sacrifici ai cittadini, che irrobustisce il sistema economico ed esprime la forte volontà di attuare un metodo fatto di "legalità, trasparenza e partecipazione”. Con queste parole il Segretario di Stato alle Finanze e Bilancio, Stefano Macina, ha definito la manovra economica del Governo, la finanziaria che segnerà le politiche economiche fino al 2009. Un documento che conferma il pareggio dei conti pubblici e quindi l’uscita da quelle condizioni di difficoltà causate dal disavanzo. La riduzione della spesa corrente sarà progressiva e, secondo le previsioni del responsabile della finanza pubblica, si attesterà nel 2009 sull’88,38 per cento di quella totale, contro il 94,49 per cento attuale. "Questo – aggiunge Macina – consentirà di liberare risorse per gli investimenti e la promozione dello sviluppo". Le previsioni di entrata sono ottimistiche e si mette l’accento su quelle derivanti dalla monofase, dall’IGR, dai giochi della sorte e dai dazi doganali, ma l’obiettivo è quello di allargare la base imponibile, riducendo ulteriormente la pressione fiscale. In programma c’è la riforma del sistema fiscale, che introduca un nuovo sistema di determinazione dei ricavi e di deduzione dei costi. "Un intervento - ha detto il Segretario Macina – che collochi San Marino all’interno delle regole di leale concorrenza rispetto ai competitori internazionali". Già ai primi del 2007 si comincerà a delineare un sistema di semplificazione degli adempimenti fiscali a carico del contribuente, la pianificazione fiscale, lo statuto del contribuente, nuovi poteri di controllo e indirizzo dell’amministrazone finanziaria, la revisione delle aliquote e il riadeguamento della pressione fiscale sia per le imprese che per le famiglie. A metà anno arriverà, invece, il nuovo testo unico in materia. Ma quello della fiscalità è solo uno degli aspetti contenuti nella relazione che accompagna la finanziaria, "che offrirà – si dichiara convinto il Segretario Macina – nuove opportunità e renderà più certe le entrate pubbliche".