Logo San Marino RTV

Il segretario Valentini ha incontrato il Patto sulla Finanziaria 2011

16 nov 2010
fpruccoli
fpruccoli
Nuove tasse, ma contenute, e tagli alle spese del personale, per una manovra che punta a 39 milioni di euro di deficit. E’ l’obiettivo contenuto della bozza di Finanziaria 2011 che il segretario di Stato per le Finanze ha presentato ieri sera a tutti i consiglieri del Patto. Due le ipotesi di intervento: la riduzione del deficit e il contenimento della spesa del settore pubblico. Si propone, per la prima volta, di tassare il settore dei servizi. L'aliquota pensata è del 3% per un gettito stimato, nel 2011, di 29 milioni di euro. Il secondo provvedimento, per un gettito di 2 milioni di euro, definisce una nuova imposta per il settore assicurativo. Quindi un provvedimento una tantum, con la proposta di introdurre un'addizionale sull'Igr, solo per il 2011, per un gettito previsto di 9 milioni di euro. Nel mirino del fisco sammarinese anche i beni di lusso: aumenterà la tassa di circolazione per auto che hanno più di 21 cavalli. Per tagliare i costi delle spese del personale della PA si punta su indennità e turn over. Si pensa di abbattere del 10% la percentuale delle indennità di funzione, per risparmiare in un anno 600mila euro. Più redditizia potrebbe essere l'applicazione di un tasso di sostituzione del 50% per i pensionamenti previsti. Si tratta di 2 milioni 700mila euro che potrebbero restare nelle casse dello Stato.